• Durata: 1 Ora
  • Data di pubblicazione:
    24 aprile 2015
ISCRIVITI AL CORSO
170 STUDENTI ISCRITTI
  • Foto del profilo di Gabriella
  • Foto del profilo di erika zanardini
  • Foto del profilo di giuseppe
  • Foto del profilo di Lara Maria Patrono
  • Foto del profilo di yasmine

Noi psicologi quanto siamo consapevoli dell’importanza che riveste questa funzione psicologica, storicamente a fasi alterne, snobbata, demonizzata o completamente ignorata? In un’ottica darwiniana si considera la capacità di rappresentazione mentale/ideativa (alla base della facoltà immaginativa) come il punto culminante di un processo evolutivo che ha portato alla civiltà del Sapiens sapiens.

La punta di diamante di questo fenomeno psicologico è la consapevolezza riflessiva, che merita il posto d’onore sulla scala evolutiva, quello che, almeno fino ad oggi, ci distingue dagli altri primati. Collocare l’uomo al vertice del continuum evolutivo, significa accettare la natura biologica dei suoi processi mentali. Questa visione del mondo assieme, agli straordinari progressi della neurofisiologia e neurobiologia è davvero in grado di offrirci un nuovo approccio (scientificamente accettabile) allo studio della facoltà ideativa/immaginativa, essenzialmente impalpabile, dunque prototipica delle funzioni psichiche superiori?

La Psicologia Evoluzionista, a differenza di quella Psicoanalitica, considera il fantasticare e le fantasie sessuali in modo positivo, ad essa possiamo riconoscere di aver dato nuova veste al fenomeno grazie ad originali contributi, che tuttavia sembrano non essere apprezzati per come meriterebbero.

Contenuti trattati

  • La fantasia, il fantasticare, la sessualità, le fantasie sessuali
  • Alcuni fra temi tratti dalla pubblicazione della docente: L’immaginario, Fantasie e Sessualità, co. Fossi G., II ed. FrancoAngeli, 2013, MI

Obiettivi didattici

Il corso ha come obiettivi:

  • La presentazione di alcuni contenuti della pubblicazione, viene proposta una lettura della facoltà immaginativa in prospettiva darwiniana.
  • Evidenziare l’importanza per lo psicologo di avere una maggiore dimestichezza con il mondo dell’immaginario.
  • Sollecitare una riflessione/confronto sulle possibili ricadute che un approccio scientifico al mondo dell’immaginario può avere nella prassi dello psicologo.

Recensioni del Corso

N.A

valutazioni
  • 1 stelle0
  • 2 stelle0
  • 3 stelle0
  • 4 stelle0
  • 5 stelle0

Certificati di partecipazione
Ogni corso rilascia l'attestato di partecipazione

Corsi ondemand sempre tuoi
Saranno tuoi a vita, sempre accessibili nella tua mediateca personale

Dove vuoi, quando vuoi
Corsi ondemand e webinar fruibili da pc, tablet e smartphone

Qualità garantita
Un'offerta formativa di alta qualità, pratica, spendibile, modulare

Su
© 2012-2016 Tutti i diritti riservati. Psicologi @ Lavoro è di proprietà di Liquid Plan srl, p.iva 11818651009

Possiamo aiutarti?

Compila i seguenti campi per contattarci in caso di dubbi o problemi con i nostri servizi.

 

Grazie!
Ti ricontatteremo via email.