• Durata: 1 Ora
  • Inizio: 31 maggio 2017
    Fine: 01 gennaio 1970
ISCRIVITI AL CORSO
345 STUDENTI ISCRITTI

Sono ormai molto conosciuti e diffusi i dati sulla popolazione anziana nel nostro paese (l’indice di vecchiaia per l’Italia corrisponde a 157,7 anziani ogni 100 giovani. Fonte Istat) e come naturale conseguenza sono molte (e in aumento) le strutture residenziali e semi-residenziali dedicate a questa fascia di utenza. Le principali motivazioni che conducono all’istituzionalizzazione dell’anziano sono problemi funzionali (difficoltà oggettive nel prendersi cura di sé e nel gestire la propria abitazione), economici, di salute e anche problematiche psicologiche tra cui il senso di solitudine, di insicurezza (per l’ingravescenza delle capacità cognitive) e sintomi depressivi reattivi. Invecchiare richiede una continua disponibilità di adeguamento e adattamento, non sempre facile.

In tutto ciò lo psicologo, (con conoscenze e competenze di neuropsicologia e di psicologia gerontologica), può rivestire un ruolo importante nella progettazione e nella conduzione di attività di stimolazione cognitiva e di tecniche espressive per gruppi di anziani con profilo cognitivo omogeneo. Per utenti con declino cognitivo lieve/lieve moderato (misurato preliminarmente da test ad es. il MMSE), attività strutturate come i laboratori cognitivi possono ritardare, o quantomeno monitorare, l’andamento delle funzioni cognitive e l’eventuale loro ingravescenza, potenziando quella che viene definita la “riserva cognitiva”; nondimeno si può agire sulle abilità socio-relazionali con effetti positivi sull’autostima, sul benessere emotivo e quindi sulla qualità di vita. Molto spesso questa fascia di utenza anziana sana o con sintomi lievi/moderati (ma ad un livello ancora subclinico) non viene considerata target di interventi di questo tipo. Lavorare in questa fase permette un monitoraggio costante delle capacità cognitive e, di conseguenza, un intervento precoce al momento dell’eventuale presentarsi della patologia demenziale. Tali attività rappresentano un vantaggio anche per gli operatori a stretto contatto con questo tipo di utenza che sappiamo a rischio burnout; così come per la struttura o l’ente che beneficerà in termini di qualità dei servizi erogati

CONTENUTI TRATTATI

Il webinar intende fornire un’iniziale panoramica generale sulla psicologia dell’invecchiamento e sulle conoscenze neuropsicologiche di base necessarie per un intervento con questo target. Si presenteranno suggerimenti per la stesura di un progetto e per la conduzione delle attività e degli esercizi, mostrando modelli che fungeranno da base. Il webinar si concentrerà inoltre su alcuni aspetti da tenere in considerazione nel lavoro con questo tipo di utenza.

BIBLIOGRAFIA

Ladavas E., Berti A. “Neuropsicologia” ed. il Mulino

Vallar G., Papagno C., “Manuale di neuropsicologia. Clinica ed elementi di riabilitazione” ed. il Mulino

Pedrinelli Carrara L., “Attività di animazione con gli anziani. Stimolare le abilità cognitive e socio-relazionali della terza età” ed. Erickson

 

Recensioni del Corso

4.6

9 valutazioni
  • 1 stelle0
  • 2 stelle0
  • 3 stelle0
  • 4 stelle4
  • 5 stelle5
  1. Ben fatto e ben organizzato.

  2. tantissimi buoni spunti

    un approccio pratico, molto utile che non trascura la parte teorica. mi ha dato tanti spunti da elaborare per le mie attività.

  3. Interessante, lascia molti spunti!

  4. Interessante

    Molto interessante e pratico

  5. INTERESSANTE E ATTUALE

    Lo consiglio a tutti

  6. Pratici consigli per il "mondo anziani"

    Consigli e suggerimenti pratici per avviare e gestire attività nel “mondo anziani”

  7. Semplice e chiaro

    Gli argomenti sono proposti in maniera basilare, accenni semplici e chiari. Ottimi gli spunti sul lavoro in gruppo

  8. corso interessante ..peccato l'attestato

    ho trovato il corso molto interessante e calzante per la professione che svolgo all’interno di una casa di cura, anche se io seguo anziani con demenza molto più grave. La docente utilizza un linguaggio semplice e fluido, mi è piaciuta, quello che non capisco però è che dicono che viene rilasciato un attestato di partecipazione, ma quando tento di richiederlo non mi appare nulla, e lo staff che mi dovrebbe supportare mi risponde in maniera standard senza risolvere il problema ;(

  9. Stimolante

    Utile per ampliare proposte lavoro con anziani

Certificati di partecipazione
Ogni corso rilascia l'attestato di partecipazione

Corsi ondemand sempre tuoi
Saranno tuoi a vita, sempre accessibili nella tua mediateca personale

Dove vuoi, quando vuoi
Corsi ondemand e webinar fruibili da pc, tablet e smartphone

Qualità garantita
Un'offerta formativa di alta qualità, pratica, spendibile, modulare

Su
© 2012-2016 Tutti i diritti riservati. Psicologi @ Lavoro è di proprietà di Liquid Plan srl, p.iva 11818651009

Possiamo aiutarti?

Compila i seguenti campi per contattarci in caso di dubbi o problemi con i nostri servizi.

 

Grazie!
Ti ricontatteremo via email.