Accedi

Promuovere Resilienza nelle Ragazze Adolescenti

In questo corso ondemand di 3 ore la relatrice Susan Fee ti passerà informazioni pratiche su come utilizzare abilmente interventi basati sulle risorse interiori per aiutare le ragazze a rafforzare e massimizzare la resilienza, sviluppare capacità di gestione dello stress e ridurre ansia e depressione.

Corso Ondemand

83,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 15/09/2022

Docenti:
Susan Fee , PESI UK  

  • 3 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

1.090 visualizzazioni totali

Alzati. Parla. Sii sicura di te stessa.

Questo è ciò che diciamo alle ragazze, ci aspettiamo dalle ragazze, soprattutto quando si trovano ad affrontare avversità.

Ma come possono le ragazze adolescenti avere la sicurezza di “avere una voce” ed “essere se stesse” quando la confusa cultura femminile in cui viviamo, richiede che, per adattarci ai nostri coetanei, dobbiamo essere simili?

 

Insegna loro la resilienza!

Impara come fornire alle ragazze le capacità per bilanciare la pressione sociale dell’adattamento (identità) con il riconoscimento e valorizzazione dei loro punti di forza (unicità).

In questo corso la relatrice Susan Fee, M.Ed., NCC, LMHC, ti passerà indicazioni pratiche su come utilizzare abilmente interventi basati sulle risorse interiori per aiutare le ragazze a rafforzare e massimizzare la resilienza, sviluppare capacità di gestione dello stress e ridurre ansia e depressione.

Grazie a questo corso apprenderai:

  • Strategie per aiutare le ragazze a identificare le loro competenze, fiducia e punti di forza
  • Pratiche per applicare i punti di forza personali e la resilienza in una varietà di circostanze
  • Domande specifiche da porre e i modi migliori per fornire feedback
  • Consigli di coaching per genitori/caregiver con esempi di risposte corrette
  • Strategie per mitigare le debolezze e il desiderio di confrontarsi con gli altri
  • Domande da porre che rivelano componenti dei punti di forza personali
  • Esercizi, attività e dispense riproducibili da utilizzare individualmente o in gruppo

Obiettivi formativi

  1. Analizzare l’impatto delle relazioni e dei fattori di stress sociale per le ragazze adolescenti e le implicazioni cliniche in relazione alla resilienza.
  2. Dimostrare interventi basati sulle risorse interiori per 7 componenti della resilienza per migliorare il coinvolgimento e l’impegno della paziente in risposta alle avversità.
  3. Progettare un processo di feedback pratico per genitori, insegnanti e allenatori utilizzando i punti di forza nella gestione dei sintomi di ansia e depressione.

Contenuti formativi

Analizzare i fattori di stress sociale vissuti dalle ragazze adolescenti

  • Importanza delle relazioni, dei social media e dell’immagine corporea
  • La pressione sociale per adattarsi e il rischio di essere diversi
  • Esclusione sociale e aumento del rischio di depressione, ansia, disturbi alimentari e autolesionismo

7 Componenti della resilienza in azione

  • Competenza, fiducia, connessione, carattere, contributo, capacità di risposta e controllo
  • Ruolo delle avversità nel plasmare i punti di forza
  • Esercitazioni pratiche e attività da utilizzare in sessioni e gruppi

Aiutare le ragazze a massimizzare i talenti, i punti di forza e le debolezze

  • 3 caratteristiche di un talento e come trasformarlo in un punto di forza
  • 5 caratteristiche di un punto di forza in relazione alla resilienza
  • Attenuare le debolezze e il desiderio di confrontarsi con gli altri
  • Confrontare fiducia/ego, competenza/superiorità e punti di forza/unicità nel contesto della cultura femminile

Dare feedback per costruire punti di forza

  • Lodare lo sforzo più che il risultato
  • Insegnare ai genitori e ad altri adulti a rispondere
  • Conseguenze e capacità di affrontare la scelta di evidenziare i punti di forza

 

Durata: 3 ore

Docenza in lingua inglese, con SOTTOTITOLI in ITALIANO

 

Modalità di fruizione

Corsi Ondemand sono formati da videolezioni registrate. Una volta acquistato, lo troverai disponibile nella tua Area riservata e potrai seguirlo quante volte vorrai per 12 mesi dalla data di acquisto. Da desktop, da tablet, da smartphone.

Docenti

susan fee

Susan Fee

Susan Fee, M.Ed., NCC, LMHC, è una relatrice e autrice che svolge pratica clinica privatamente. Ha sviluppato Circle of F.R.I.E.N.D.S., un curriculum e una guida per facilitatori, per insegnare alle...
Vai al Profilo di Susan Fee

PESI UK

PESI UK è il portale di riferimento per psicoterapeuti, consulenti, psicologi e professionisti della salute mentale. Siamo il più grande fornitore di sviluppo professionale continuo nel Regno Unito...
Vai al Profilo di PESI UK

5 recensioni per questo corso

  1. SARA E MATTIA Scaldaferri (proprietario verificato)

    1

  2. Emma Cosma (proprietario verificato)

    Molto utile

  3. Anna De Santis (proprietario verificato)

    RECENSIONE
    PROMUOVERE RESILIENZA NELLE RAGAZZE ADOLESCENTI
    La resilienza nelle ragazze adolescenti viene studiata da Susan Fee, come una forma di approccio basato sui punti di forza individuali che segue un programma di studio e guida per insegnare ed aiutare le ragazze, dagli 8 ai 14 anni, a come costruire amicizie sane, attraverso esercitazioni, compiti, osservazioni e risoluzioni di problemi nel momento down della loro crescita. Aumentare la resilienza nelle ragazze adolescenti fa sì che esse incrementino e utilizzino i loro punti di forza, fino a quel momento a loro sconosciuti, per aumentare la loro capacità a percepire quella forma di debolezza come un punto focale su cui costruire l’inizio della capacità a reagire alle avversità. Si va a costruire in loro una relazione tra avversità e resilienza quando qualcosa si oppone lungo il cammino della vita sotto forma di reazione costruttiva ad essa. Durante il percorso, che le ragazze seguono, imparano a percepire e ad affrontare le avversità con lo sviluppo di nuove competenze attraverso esercitazioni mirate, che le portano ad affrontare il prima ed il dopo del disagio vissuto.
    Il peso emotivo di ogni avversità crea, di conseguenza, un peso fisico oltre che mentale, e questo viene fatto vivere alle ragazze con maggiore consapevolezza tanto da attribuirgli un fattore numerico di valutazione che farà sì che esse sapranno quantizzare il loro stato di schiacciamento alle avversità per poi utilizzare i nuovi approcci appresi.
    Nelle donne il modo di comunicare si distingue da quello degli uomini per il modo di approcciarsi con il mondo esterno, per gli uomini è molto diretto, invece per le donne è molto più confusionario, ed è proprio questo che può portare a maggiori stati di peso emotivo e di scarsa resilienza. Mancanza di fiducia nelle proprie capacità e scarsa autostima sia in riferimento al proprio aspetto fisico che nell’essere accettata nella comunità fanno sì che essa si percepisca con un enorme fardello addosso che la schiaccia. Non sa come relazionarsi nella giusta maniera per sentirsi accettata in un gruppo e spesso ricorre all’assenso-consenso. Durante l’adolescenza Il proprio corpo viene visto come qualcosa di troppo complicato, essere magra nei punti giusti anche se si è preso dei chili. Sentirsi accettata da qual punto di vista diventa una forma di ossessione. Tutto rotea intorno alla forma fisica per viversi in contatto e facente parte di una inclusione vitale.
    Si è visto che le ragazze, durante la pubertà, tendono a sperimentare maggiori stati di depressione proprio in riferimento al loro rapporto con il proprio stato fisico, e spesso possono sfociare in ansia, depressione, autolesionismo e disturbi alimentari quali bulimia e anoressia.
    Attraverso il percorso delineato da Susan Fee, le adolescenti imparano a delineare i loro punti di forza che si basano sui modi di percepire i loro talenti, le loro conoscenze e le loro competenze. Ognuno di questi fattori determinano e delimitano nuovi approcci verso ciò che prima veniva vissuto in maniera chiusa o restrittiva, imparando a percepirsi con più possibilità, meno deboli e con meno restrizioni, e ad avere maggiore fiducia in sé stesse. Le 7 C di Ginsburg vanno a sottolineare proprio questo, attraverso la Competenza, data dalla conoscenza; la Confidenza, data dall’esperienza; la Connessione data dal sentirsi inseriti in un gruppo di appartenenza; il Carattere, intelligenza, talento e creatività; il Contributo, il sentirsi utili per la società; Coping, il far fronte alle esigenze della società in cui si vive; il Controllo, riuscire a percepirsi presenti a se stessi e a sentire le proprie emozioni per incanalarle nella giusta direzione per il raggiungimento dei propri obiettivi. Questo soprattutto quando degli stati di rabbia possono far slittare le tensioni verso situazioni non consoni, per poi farli sfociare in atteggiamenti non di natura resiliente. Quindi molto utile un buon controllo della rabbia, ma soprattutto molto utile incanalarla in modo tale da renderla fruttuosa.
    Un’altra esercitazione che Susan Fee, fa fare alle ragazze è quella di descrivere in che modo aumentano lo stress a sé stesse e agli altri, e questa esercitazione crea una presa di coscienza molto utile per capire che non sono sempre gli altri a creare qualcosa in noi, ma come gli altri possono sollecitare determinate nostre emozioni. La consapevolezza di questo farà sì che ogni volta che ci lamentiamo di qualcosa, possiamo fare affidamento sulle nostre risorse interiori, perché quel lamento l’abbiamo creato noi in funzione del nostro rapporto con il mondo esterno. In questo modo il concetto di resilienza ha motivo di apprendimento in riferimento al fatto che tutto può cambiare.

  4. Cristina Bordin (proprietario verificato)

    Molto interessante, chiarezza nell’espressione dei concetti, esempi pratici dai quali attingere. Ho gradito l’approccio entusiasta della relatrice.

  5. Carmen Caldovino (proprietario verificato)

    Ottimo

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le domande dei colleghi

    Il corso di tre ore sarà in lingua inglese? non in italiano?
  1. 0 voti
    D Il corso di tre ore sarà in lingua inglese? non in italiano? rispondi ora
    Chiesto da Silvia Cantelli il 06/10/2022 09:34
    R Salve, il corso prevede Docenza in lingua inglese, con SOTTOTITOLI in ITALIANO. Saluti, Staff
  2. Buongiorno, quanti crediti dà il corso? Gr
  3. 0 voti
    D Buongiorno, quanti crediti dà il corso? Gr rispondi ora
    Chiesto da silviavitali1975 il 16/09/2022 10:52
    R Salve, il corso NON rilascia crediti ECM. Saluti, Staff
Solo gli utenti registrati posso inserire domande

83,00  IVA inclusa

Have no product in the cart!
0