Accedi
Neurofeedback Certificazione BCIA

Il NeuroFeedback nella Pratica Clinica

Certificazione Internazionale BCIA (Biofeedback Certification International Alliance)*

*Il corso internazionale è accreditato dalla BCIA ed è propedeutico ad ottenere la Certificazione Internazionale

 

Da Marzo a Giugno 2023

46 ore | 45 ECM (validi per il triennio 2023/25)

Disponibilità limitata a 50 posti per i clinici italiani!

Liquid Plan srl, in partnership con Boston NeuroDynamics, ti offrono in esclusiva italiana il percorso online di Il  NeuroFeedback nella Pratica Clinica – Certificazione Internazionale BCIA, strumento clinico molto efficace per lavorare con pazienti altrimenti difficili da trattare, con diverse condizioni come ADHD, depressione, ansia, epilessia, autismo, PTSD e molte altre.

Boston NeuroDynamics è una realtà d’eccellenza internazionale nella ricerca e applicazione del Neurofeeback alla clinica e nell’aiutare i clienti a superare le barriere per una migliore salute mentale ed emotiva.
Le fondatrici, Ainat Rogel e Diana Martinez, hanno lavorato per anni con Bessel van der Kolk al Trauma Center di Brookline prima di avviare il centro Boston NeuroDynamics.
E’ per noi un onore poter offrire ai colleghi italiani questo percorso accreditato internazionalmente da BCIA!

Il corso di formazione è progettato per professionisti clinici che vogliono acquisire competenze nell’ambito del neurofeedback. Il livello introduttivo del corso permetterà ai partecipanti di acquisire conoscenze e competenze necessarie ad integrare con successo il neurofeedback nella propria pratica clinica.

Il corso è inoltre propedeutico per ottenere la Certificazione in Neurofeedback.

Questo corso di 36 ore è accreditato dalla BCIA (Biofeedback Certification International Alliance) e soddisfa tutti i criteri didattici e formativi necessari per integrare il percorso di Certificazione BCIA in Neurofeedback.  

Il corso preparerà i partecipanti ad utilizzare il neurofeedback da subito, in vista della certificazione. Il Neurofeedback è uno strumento clinico molto efficace, che abilita i clinici a lavorare con successo con pazienti altrimenti difficili da trattare e che soffrono di una varietà di disturbi psico-fisiologici.

E’ stato dimostrato empiricamente che il Neurofeedback può essere un trattamento efficace per l’ADHD, l’epilessia, la depressione, l’ansia, il Disturbo Post-Traumatico da Stress, l’autismo e molte altre condizioni.

Obiettivi didattici

Il corso offrirà una conoscenza approfondita delle tecniche psico-fisiologiche, elettriche e di neurofeedback richieste per la formazione nell’ambito del neurofeedback. Tale conoscenza è cruciale per integrare ed applicare efficacemente il neurofeedback nella pratica clinica. In particolare, i partecipanti apprenderanno a:

  • apprendere le basi psico-fisiologiche ed elettriche per comprendere la teoria sottostante alla tecnica del Neurofeedback
  • comprendere le condizioni appropriate per svolgere un trattamento di Neurofeedback
  • familiarizzare con i più comuni strumenti di valutazione
  • comprendere le differenti modalità di neurofeedback
  • conoscere i dispositivi di registrazione del neurofeedback
  • svolgere esercizi pratici per apprendere direttamente come svolgere sessioni e assessment di neurofeedback
  • apprendere come integrare questa preziosa risorsa di lavoro nella propria pratica clinica.

Le lezioni si svolgono in lingua inglese, con traduzione simultanea in italiano, spagnolo e portoghese. La Master Class prevede infatti la partecipazione di professionisti della salute mentale a livello internazionale.

La Master Class è composta da 36 ore di formazione, suddivise in 9 sessioni da 4 ore ciascuna, e da 10 ore di laboratorio clinico.

Certificazione internazionale BCIA

BCIA (Biofeedback Certification International Alliance)

Certificazione internazionale BCIA

  1. Per ottenere la Certificazione Internazionale bisogna essere psicologi, psicoterapeuti o medici ed aver svolto almeno un corso universitario in una materia neuroscientifica, non oltre i 15 anni precedenti alla data di acquisto del corso;
  2. Aver seguito le 36 ore teorico-pratiche, proposte da questa Master Class, necessarie per la certificazione BCIA. Tali ore corrispondono ai requisiti del modello BCIA per ciascuna area di conoscenza.
  3. Aver svolto sessioni di Mentoring per applicare direttamente le competenze apprese. Le 10 ore laboratoriali proposte da questa Master Class rappresentano una parte delle attività di mentoring previste per ottenere la Certificazione;
  4. Aver superato il test finale previsto dalla Boston NeuroDynamics, che è ulteriore rispetto a quanto svolto in questa Master Class, che ha un valore propedeutico al test.

Tutte le informazioni di dettaglio sono presenti alla pagina https://www.bcia.org/nf-entry-level

45 crediti ECM in FAD

ECM-educazione-continua-in-medicina

Liquid Plan srl. società che gestisce Formazione Continua in Psicologia è Provider ECM  n° 6888 accreditato dall’ l’Age.Na.S. (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) per la progettazione e l’erogazione dei corsi di formazioni per il personale sanitario, nell’ambito del programma di educazione continua in medicina (ECM). 

Il presente corso ondemand  è in fase di accreditamento ECM FAD

Crediti ECM: 45

Per il triennio 2023-2025, se compili il questionario entro il 30/12/2023

Professioni: Psicologo (psicologo, psicoterapeuta). Medico chirurgo (psicoterapeuta, psichiatra, neuropsichiatra infantile, medicina generale)

Per l’erogazione del corsi in modalità FAD (Formazione A Distanza), Liquid Plan s.r.l. utilizza una specifica piattaforma tecnologica di E-Learning.

Potrai accedere alla piattaforma mediante le credenziali  di accesso fornite al momento dell’iscrizione, e solo dopo aver compilato il Form online di iscrizione.

La prova di apprendimento potrà essere effettuata ONLINE sulla piattaforma E-learning

La prova di apprendimento consisterà in un questionario composto da 135 domande a risposta multipla con 4 possibilità di risposta di cui una sola giusta. Bisogna superare almeno il 75% delle risposte.

Potrai continuare a visionare i video per 365 giorni dal momento dell’acquisto.

Docenti

Ainat Rogel, PhD, MSW, BCN, LICSW 

Ainat è co-fondatrice e co-direttrice del Boston Neurodynamic, in cui pratica il neurofeedback e lavora e analizza il brain mapping (qEEG). Forma e supervisiona praticanti e studenti in neurofeedback e fa relazioni a livello internazionale. E’ specializzata nei traumi dello sviluppo e nel PTSD. Attualmente è Presidente dell’ISNR (International Society of Neuroregulation and Research). 

Sostiene da anni l’integrazione del neurofeedback come parte della terapia, focalizzandosi in particolare sui traumi dello sviluppo. Inoltre, sostiene la ricerca su larga scala come aspetto fondamentale. Ha conseguito il suo Ph.D. in Neurobiologia e Scienze Informatiche presso la Hebrew University a Gerusalemme, in Israele, il suo MSW presso il Simmons College nel 2014 ed il LICSW nel 2017. Ha lavorato nella ricerca neurologica in vari posti, fra cui il MIT, il Marison Center for Biomedical Imaging e la Hebrew University a Gerusalemme. Dal 2010, si è focalizzata sulla ricerca ed il lavoro clinico con il neurofeedback presso il Mental Health Center a Beer-Sheva, in Israele, e presso la Ben-Gurion University.

Ainat lavora come clinica, educatrice e coordinatrice di gruppi presso l’Arbour Outpatient Clinic a Jamaica Plain, Boston. Ha fatto parte dello staff del Trauma Center a JRI sin dal 2012, come supervisore scientifico del neurofeedback e come affiliato senior presso la clinica per il neurofeedback. Oltre a ciò, forma e supervisiona i clinici NFB. Ha coordinato il Neurofeedback Study per l’infanzia ed ha fatto parte dello studio NFB per gli adulti.

Ainat parla fluentemente l’Ebraico e l’Inglese.

Diana Martinez, MD, PHD, LMHC, BCN

Diana è medico con una specializzazione in Neuroriabilitazione. Ha ottenuto la sua specializzazione medica presso l’University of Aguascalientes in Messico nel 2002. Ha ricevuto una borsa di studio in Riabilitazione Neurologica dalla IAHP a Philadelphia nel 2006; un M.Sc. in Riabilitazione Neurologica nel 2009 ed una borsa di studio in Neurofisiologia dallo University Hospital a Cleveland, negli Stati Uniti, nel 2012. Ha inoltre conseguito il suo Ph.D. presso la De Montfort University a Leicester, Inghilterra, nel 2018. Ha oltre 15 anni di esperienza nel trattamento di pazienti con danni celebrali gravi negli Stati Uniti, in Messico, Spagna, Italia, Cina, Brasile, Colombia e Honduras. Ha sviluppato, assieme ad altri professionisti, un approccio di intervento integrativo per la riabilitazione di condizioni neurologiche, includendo il neurofeedback ed altri tipi di tecniche stimolazione cerebrale non invasive. E’ CEO (sin dal 2012) di Neocemod (Neuromodulation Center), a Città del Messico e Aguascalientes, in Messico, presso il quale lavora con pazienti con epilessia, disturbi dell’apprendimento, disturbi comportamentali, disturbi dell’umore e del sonno, TBI e CP. Ha un’ampia esperienza in neurofisiologia e nel lavoro ed interpretazione delle mappe cerebrali EEG/qEEG/ERP. E’ inoltre consulente a livello internazionale di professionisti del Neurofeedback ed attualmente unisce il lavoro clinico alla ricerca, che l’ha portata a studiare gli effetti del Neurofeedback sull’epilessia nel corso della sua tesi di dottorato. Riceve inviti per tenere lezioni e workshop per l’ISNR, la BFE, l’NRSB e la SMNB (la società messicana di Neurofeedback) ed altre società internazionali che si occupano di neurologia e neurofisiologia. Nel 2017 è diventata direttrice della Neurofeedback Clinic presso il Trauma Center di JRI a Boston ed attualmente è co-fondatrice del Boston Neurodynamics, offrendo corsi di alta formazione e consulenze per la valutazione neurofisiologica, per il neurofeedback e per altri interventi di stimolazione cerebrale non-invasivi. 

Diana parla fluentemente lo Spagnolo e l’Inglese.

Leon Morales-Quezada, MD, BCN 

Il dott. Leon Morales-Quezeda è un fisico con esperienza in riabilitazione neurocognitiva, neuromodulazione non-invasiva, psico-fisiologia applicata e sviluppo tecnologico per la riabilitazione neurologica. Ha ottenuto la sua specializzazione MD presso l’Universidad Autonoma di Aguascalientes ed ha completato la sua formazione clinica in medicina dell’emergenza e cura intensiva. Ha inoltre completato un Master in Riabilitazione Neurofisiologica al Touro College ed ha conseguito il suo Ph.D in Neuroscienze Cognitive presso la De Montfort University a Leicester, Inghilterra. Ha inoltre completato un Master in Salute Pubblica presso l’Harvard School of Public Health. Ha inoltre ottenuto una borsa di studio in Medicina Integrativa dall’Harvard-NIH program, presso la Divisione di Medicina Generale e Cure Primaria al Beth Israel Deaconess Medical Center (BIDMC) e presso lo Spaulding Rehabilitation Hospital (SRH), Harvard Medical School. I suoi principali ambiti di ricerca sono la neuromodulazione non-invasiva, l’effetto placebo e lo sviluppo tecnologico applicato alla riabilitazione ed alla medicina comportamentale. 

Mirret M. El-Hagrassy, MD 

Mirret M. El-Hagrassy, MD, è una neurologa certificata in Neurologia ed Epilessia. Svolge il suo lavoro di neurologa presso la UMass Memorial  ed è Professore Associato di Neurologia presso la  University of Massachusetts Medical School. In passato è stata ricercatrice con borsa presso lo Spaulding Neuromodulation Center, Harvard Medical School. Ha condotto ricerche in neuromodulazione con particolare attenzione ai disturbi neurologici ed i suoi progetti di ricerca hanno anche riguardato gli effetti della stimolazione cerebrale non-invasiva sulla malattia del Parkinson, sul dolore cronico, così come sui cambiamenti dell’EEG in soggetti sani. E’ autrice di numerosi articoli, così come di capitoli di libri su argomenti vari che includono l’analisi del segnale nell’EEG digitale, la stimolazione cerebrale non-invasiva, l’epilessia e la ricerca clinica. Ha un particolare interesse per la stimolazione cerebrale non-invasiva, l’EEG, l’epilessia ed il neurofeedback. Ama, inoltre, vivere e lavorare in ambienti multiculturali e con gruppi multidisciplinari. Ha completato la sua formazione medica ormai dieci anni fa, presso la Facoltà di Medicina alla Cairo University, in Egitto, per poi trasferirsi negli Stati Uniti. Ha infine completato la sua specializzazione in neurologia presso il SUNY Upstate University Hospital (Syracuse, NY) e quella in neurofisiologia clinica (EEG e tracciamento dell’epilessia) presso la Cleveland Clinic (Cleveland, Ohio). 

Lisa Bortolotto è psicologa psicoterapeuta cognitivo-comportamentale ed è diplomata in elettronica e telecomunicazioni. Nella sua attività da terapeuta impiega strumenti clinici e apparecchiature elettromedicali per acquisire gli indici psicofisiologici e promuovere la neuromodulazione. Il suo lavoro clinico è caratterizzato dall’integrazione di diversi approcci: Terapia cognitivo-comportamentale, trattamento del trauma complesso, Schema Therapy, Brainspotting, nonché Biofeedback e Neurofeedback. Le sue principali aree di interesse e ricerca includono il qEEG o ElettroEncefalografia Quantitativa, così come Biofeedback e Neurofeedback, Fotobiomodulazione e PEMF  per il trattamento di traumi psicologici e fisici, disturbi dello spettro autistico, disturbi alimentari e disturbi della personalità.

Contenuti della Master Class

La Master Class prevede 36 ore di formazione, suddivise in 9 sessioni da 4 ore ciascuna, in cui affronterai 10 domini di conoscenza / competenza sull’utilizzo del Neurofeedback. Le 36 ore sono accreditate dalla BCIA e sono propedeutiche al rilascio della Certificazione internazionale.

La Master Class prevede ulteriori 10 sessioni da un’ora ciascuna di laboratorio clinico nelle quali potrai sperimentare dal vivo le competenze apprese, attraverso la presentazione di casi clinici ed esercitazioni pratiche.

Area 1: Introduzione al Neurofeedback

In questa parte apprenderai a:

  1. Elencare le differenti tecniche di neuroimaging
  2. Definire il neurofeedback, i suoi meccanismi ed usi
  3. Nominare 4 ipotesi correlate al neurofeedback

In questa parte apprenderai a:

  1. Conoscere i pionieri del neurofeedback
  2. Descrivere le prime applicazioni cliniche del neurofeedback

In questa parte apprenderai a:

  1. Analizzare e sintetizzare il condizionamento classico e quello operante
  2. Definire i termini più importanti collegati alle diverse teorie (rinforzo secondario, estinzione, generalizzazione, abituazione, modellamento)

In questa parte apprenderai a:

  1. Definire ed identificare l’arousal
  2. Differenziare fra diversi tipi di arousal
  3. Descrivere e analizzare la relazione tra arousal, attenzione, EEG e neurofeedback

In questa parte apprenderai a:

  1. Nominare due differenti meccanismi di feedback
  2. Identificare l’omeostasi e l’allostasi
  3. Descrivere i meccanismi fisiologici della risposta allo stress
  4. Sintetizzare i differenti tipi di meccanismi dello stress

Area 2: Neuroanatomia e Neurofisiologia

In questa parte apprenderai a:

  1. Sintetizzare le differenti parti di un neurone e la comunicazione fra neuroni
  2. Elencare i 3 livelli del cervello ed il loro funzionamento
  3. Elencare i 4 lobi e la loro funzione
  4. Descrivere come viene generato un EEG
  5. Definire la neuroplasticità ed il suo ruolo nel Neurofeedback

Area 3: Il Sistema Internazionale 10-20 

In questa parte apprenderai a:

  1. Spiegare, usare ed applicare il sistema 10-20 per il posizionamento degli elettrodi
  2. Dimostrare la capacità di posizionare gli elettrodi secondo il sistema 10-20

In questa parte apprenderai a:

  1. Spiegare la storia e la rilevanza di un EEG
  2. Definire ed usare i termini di base dell’energia elettrica rilevanti per un EEG
  3. Descrivere l’elaborazione dei segnali elettrici

In questa parte apprenderai a:

  1. Descrivere il ruolo del PDR
  2. Identificare il PDR
  3. Differenziare fra PDR normale e anormale
  4. Misurare il PDR usando le Minimaps come strumento di assessment

In questa parte apprenderai a:

  1. Sintetizzare i differenti tipi di montaggio 
  2. Descrivere i vantaggi e gli svantaggi dei differenti tipi di montaggio
  3. Comparare ed analizzare i differenti tipi di montaggio e quando utilizzarli

In questa parte apprenderai a:

  1. Identificare la varietà di artefatti in una registrazione dell’EEG
  2. Spiegare come prevenire e minimizzare gli artefatti

In questa parte apprenderai a:

  1. Identificare le differenze larghezze di banda cerebrali ed il loro funzionamento
  2. Descrivere la connessione fra le larghezze di banda cerebrali e l’arousal
  3. Sintetizzare le differenti condizioni dell’EEG

Area 4: La ricerca nel Neurofeedback

In questa parte apprenderai a:

  1. Identificare le ricerche evidence-based nel Neurofeedback
  2. Elencare i livelli di efficacia della ricerca sul Neurofeedback
  3. Dimostrare la capacità di revisionare una ricerca sul Neurofeedback
  4. Elencare gli articoli di ricerca fondamentali nel Neurofeedback
  5. Descrivere le sfide cliniche e di ricerca nel Neurofeedback

Area 5: Psicofarmacologia

In questa parte apprenderai a:

  1. Descrivere gli effetti delle medicine, droghe, alcol e altre sostanze sul cervello e nell’EEG
  2. Spiegare i meccanismi di ricompensa
  3. Spiegare i meccanismi fisiologici delle sostanze

Area 6: Assessment del cliente

In questa parte apprenderai a:

  1. Spiegare, dimostrare e valutare il livello di arousal del cliente
  2. Creare un protocollo di Neurofeedback sulla base di differenti valutazioni dell’arousal
  3. Dimostrare la capacità ad effettuare una sessione di Neurofeedback basata sul protocollo di valutazione dell’arousal

In questa parte pratica potrai apprendere a: 

  1. Spiegare, dimostrare e valutare il livello di arousal del cliente
  2. Creare un protocollo di Neurofeedback sulla base di differenti valutazioni dell’arousal
  3. Dimostrare la capacità ad effettuare una sessione di Neurofeedback basata sul protocollo di valutazione dell’arousal

In questa parte pratica potrai apprendere a: 

  1. Spiegare le finalità di una minimap PDR
  2. Dimostrare la capacità di eseguire una minimap PDR
  3. Interpretare i dati del PDR

Area 7: Sviluppo del Protocollo

In questa parte apprenderai a:

  1. Elencare 4 fattori da tenere in conto quando si va a definire un protocollo
  2. Descrivere come coniugare i bisogni del cliente e l’esperienza del clinico quando si definisce un protocollo
  3. Elencare 3 fattori necessari per raccogliere le informazioni
  4. Selezionare la modalità di trattamento più appropriata, basata sulla varietà di fattori riscontrati
  5. Analizzare un caso clinico che sarà presentato

Area 8: Indicazioni di Trattamento

In questa parte apprenderai a:

  1. Descrivere e dimostrare il ruolo del neuroterapeuta 
  2. Sintetizzare l’alpha-theta training
  3. Spiegare il processo di formazione e valutazione a distanza, i suoi pro e contro

In questa parte pratica potrai apprendere a: 

  1. Controllare l’attività cerebrale a partire dall’acquisizione di un qEEG
  2. Descrivere i passi per analizzare i dati
  3. Creare un protocollo di Neurofeedback fondato su un qEEG

In questa parte pratica potrai apprendere a: 

  1. Spiegare e dimostrare l’avvio e la valutazione del livello di arousal del cliente
  2. Dimostrare la preparazione del cliente per una sessione di Neurofeedback
  3. Creare un protocollo di Neurofeedback basato su diverse valutazioni dell’arousal
  4. Condurre la prima sessione di Neurofeedback

In questa parte pratica potrai apprendere a: 

  1. Valutare l’efficacia della sessione precedente di Neurofeedback
  2. Aggiustare la banda di ricompensa o il protocollo, basandosi su (a) il feedback del cliente, (b) il questionario Symptom Checklist, (c) le modifiche nella valutazione dell’arousal
  3. Discutere il ruolo della soglia nell’esecuzione di una sessione di Neurofeedback

Area 9: Trend del Neurofeedback

In questa parte apprenderai a:

  1. Elencare 5 diverse modalità di trattamento
  2. Progettare training che combinino il neurofeedback con altre modalità

Area 10: Comportamento etico e professionale

In questa parte apprenderai a:

  1. Revisionare le differenti organizzazioni di biofeedback
  2. Sintetizzare il codice etico del Neurofeedback
  3. Discutere il processo di supervisione/mentoring

Laboratori pratici

Durante le 10 sessioni di gruppo verranno presentate e discusse le applicazioni cliniche del neurofeedback nei disturbi del neurosviluppo, nel trauma semplice e complesso, nel deficit attentivo e nel trauma cranico. Con riferimento alla letteratura scientifica e alle migliori pratiche, secondo le linee guida per il trattamento dei disturbi, verranno proposte delle possibili integrazioni del Neurofeedback nella terapia cognitiva e comportamentale e alla terapia focalizzata sui traumi. Un attenzione particolare verrà dedicata al potenziamento dell’assessment attraverso gli indici neuropsicofisiologici acquisiti unitamente ai test e al colloquio clinico. Attraverso l’analisi dei profili verranno discusse le possibili definizioni di intervento e le valutazioni di efficacia nei pazienti.

Date e orari della Master Class

Sessione formativa 01 – Martedì 7 Marzo 16.00-20.30
Ainat Rogel e Diana Martinez

Laboratorio clinico 01 – Giovedì 09 Marzo 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Sessione formativa 02 – Martedì 14 Marzo 15.00-19.30
Ainat Rogel e Diana Martinez

Sessione formativa 03 – Martedì 21 Marzo 15.00-19.30
Diana Martinez

Laboratorio clinico 02 – Giovedì 23 Marzo 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Sessione formativa 04 – Martedì 28 Marzo 16.00-20.30
Ainat Rogel e Diana Martinez

Sessione formativa 05 – Martedì 04 Aprile 16.00-20.30
Leon Morales-Quezada e Diana Martinez

Laboratorio clinico 03 – Giovedì 06 Aprile 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Sessione formativa 06 – Martedì 11 Aprile 16.00-20.30
Leon Morales-Quezada e Diana Martinez

Sessione formativa 07 – Martedì 18 Aprile 16.00-20.30
Ainat Rogel e Diana Martinez

Laboratorio clinico 04 – Giovedì 20 Aprile 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Sessione formativa 08 – Martedì 02 Maggio 16.00-20.30
Mirret M. El-Hagrassy, Leon Morales-Quezada

Laboratorio clinico 05 – Giovedì 04 Maggio 19.00-20.00
Lisa Bortolotto

Sessione formativa 09 – Martedì 09 Maggio 16.00-20.30
Ainat Rogel, Diana Martinez, Mirret M. El-Hagrassy, Leon Morales-Quezada

Laboratorio clinico 06 – Giovedì 25 Maggio 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Laboratorio clinico 07 – Giovedì 01 Giugno 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Laboratorio clinico 08 – Giovedì 08 Giugno 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Laboratorio clinico 09 – Giovedì 15 Giugno 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Laboratorio clinico 10 – Giovedì 22 Giugno 15.00-16.00
Lisa Bortolotto

Termini di partecipazione

La Master Class si tiene da Marzo a Giugno 2023, per un totale di 46 ore di formazione specialistica. L’evento rilascia 45 crediti ECM in FAD, quindi senza l’obbligo di assistere a tutte le dirette.

Hai 2 modalità di iscrizione:

  • IN 4 RATE: blocchi il posto con un versamento di 350€ e saldi i rimanenti in 3 rate da 300€, la prima entro Martedì 28 Febbraio 2023, la seconda entro Martedì 28 Marzo 2023 e la terza entro Martedì 02 Maggio 2023. Per un totale di 1250€, iva inclusa
  • IN UNICA RATA SCONTATA: blocchi il posto con un unico versamento di 1.090€, iva inclusa, e risparmi 260€ sul costo pieno di iscrizione.

Iscriviti IN 4 RATE

Blocca il posto con 350€, i 900€ li saldi in 3 successive rate
350
  • 46 ore di formazione
  • 45 crediti ECM
  • Accesso illimitato per 12 mesi
  • Corso accreditato per la Certificazione internazionale BCIA

Iscriviti IN UNICA RATA SCONTATA

Paga subito l'intera iscrizione e risparmi 260€!
1250
1090
  • 46 ore di formazione
  • 45 crediti ECM
  • Accesso illimitato per 12 mesi
  • Corso accreditato per la Certificazione internazionale BCIA
Have no product in the cart!
0