L'utilizzo dell'Immaginario in Psicoterapia

Utilizzo dell'immaginario in psicoterapia

L'utilizzo dell'Immaginario in Psicoterapia

Questo ciclo di tre webinar gratuiti ti illustrerà come utilizzare l’immaginario ai fini psicoterapeutici.

L’immaginario risulta trasversale a qualsiasi paradigma psicologico e viene utilizzato negli interventi terapeutici, di qualunque tipo siano essi. Questo importante strumento diviene quindi una pratica terapeutica, la quale, all’interno della relazione analitica è in grado di approfondire le risorse del paziente in quanto in Analisi Immaginativa l’immaginario è l’espressione più immediata naturale e spontanea dell’incontro terapeutico stesso.

I 3 webinar proposti esplorano le varie dimensioni dell’immaginario, sottolineandone gli aspetti operativi e teorici con una focalizzazione circa le problematiche inerenti l’età evolutiva nell’ultimo incontro.

Istituto di analisi immaginativa

 

5 ore di formazione gratuita proposte in collaborazione con l’Istituto di Analisi Immaginativa – Scuola di Specializzazione in Psicoterapia

Nel 1972 il Dottor Gianmario Balzarini, con un gruppo di Colleghi, fondò in Cremona l’Istituto di Analisi Immaginativa. L’Analisi Immaginativa è una psicoterapia analitica-psicodinamica così come si è delineata negli sviluppi post-freudiani e post-kleiniani E BIONIANI. La teoria analitica è integrata con la tradizione internazionale che utilizza l’immaginario in psicoterapia (R. Desoille, H. Leuner, A. Virel).

Iscriviti al Ciclo di Webinar!

 

PRIMO INCONTRO: Giovedì 13 maggio 2021 ore 17:00 – 18:30

L’immaginario: Strumento prezioso nell’arte, per la scienza ed in psicoterapia Tecniche di intervento in seduta

Marisa CallegariDR.SSA MARISA CALLEGARI 

mirco carottiDR. MIRCO BRUNO CAROTTI

Da sempre elettivo nell’arte, il mondo del simbolico è stato recentemente recuperato e valorizzato negli studi neuroscientifici, come elemento portante per un proficuo dialogo con la nostra parte emotivo affettiva. Le psicoterapie immaginative, nate in contemporanea con il pensiero freudiano, rappresentano un valido strumento per strutturare un dialogo progettuale con l’area cognitiva, soprattutto in un periodo a volte incerto e confuso come l’attuale, in cui l’integrazione e lo sviluppo delle potenzialità umane possono suggerire una via d’uscita costruttiva dalle difficoltà del mondo contemporaneo.

In questo intervento verranno presentati alcune tecniche da applicare nelle sedute con i pazienti, dall’immagine guidata all’associazione libera e approfonditi gli apporti ai tre campi, con particolare attenzione alle psicoterapie immaginative ed alla loro utilità specifica in questo periodo storico.

SECONDO INCONTRO: Giovedì 20 maggio 2021 ore 17:00 – 18:30

L’analisi immaginativa nell’era contemporanea

micaela gianicoDR.SSA MICAELA GIANICO

clorinda salardiDR.SSA CLORINDA SALARDI 

Attingendo alle grandi intuizioni dei pensatori che nell’area psicoanalitica hanno esplorato i reconditi ambiti dell’esperienza umana, cercheremo di addentrarci nell’esplorazione di ciò che Freud ha descritto come “il più meraviglioso e misterioso di tutti gli strumenti umani, la mente umana” dal punto di vista della crescita relazionale così come appare nel lavoro teorico-clinico con l’Analisi Immaginativa.

L’Analisi Immaginativa propone la propria validità terapeutica metodologica con l’“ascolto del corpo” e l’“attivazione dell’immaginario”. In quanto entrambe sono costitutivi della “messa in scena interiore” devono essere esplorati, descritti e compresi preminentemente dal punto di vista della relazione analitica. Infatti il significato relazionale di tale metodo affonda le sue radici nelle disposizioni affettive ed emozionali e non solo cognitive del paziente. Ne consegue che tali disposizioni possono a loro volta esprimersi solo in un universo di relazioni umane. Il rischio non può essere pensato senza una fenomenologia dell’inafferrabile e dell’invisibile: è la vocazione del mistero che conduce l’uomo all’avventura della conoscenza.

L’Analisi Immaginativa pertanto si interroga sul senso di smarrimento, spaesamento, sradicamento che pervade tutti i membri della società contemporanea per cui cerca di approfondire i fattori di questo isolamento nei loro rapporti con le trasformazioni cruciali della società stessa; fattori che sembrano derivare dall’evoluzione velocissima della tecnica. Non va dimenticato l’angoscia che dal mese di marzo dello scorso anno si è incuneata nei recessi dell’animo umano sottoforma di comportamenti assurdi e contradditori a seguito di quello tsunami che è costituito dalla Sars Covid – 19.

TERZO INCONTRO: Giovedì 27 maggio 2021 ore 17:00 – 18:30

L’analisi immaginativa: uno scenario elettivo per l’età evolutiva

flavia maffezzoniDR.SSA FLAVIA MAFFEZZONI 

daniela zucchelliDR.SSA DANIELA ZUCCHELLI

Nel corso dell’età evolutiva prevale la tendenza a vivere ogni relazione su un piano emozionale, corporeo e fantastico. Il linguaggio correlato procede per metafore e immagini che connotano il mentale e il comportamento. Sintonizzarsi sul livello immaginativo, farsi guidare dall’orientamento emotivo del bambino e dell’adolescente apre l’accesso al mondo dei loro oggetti interni, ai nuclei della sofferenza. Favorire la trasformazione delle immagini, anche oggettivabili graficamente, può avviare un processo di integrazione e di sinergia tra le senso-percezioni, le emozioni, i bisogni istintuali e pulsionali e avviare movimenti psichici nuovi, in quanto evolvono le strutture difensive preesistenti. Emerge la compatibilità, le valenze terapeutiche e preventive dell’Analisi Immaginativa con il funzionamento corporeo, affettivo, mentale di bambini, adolescenti e giovani.

Si rivela infatti strumento duttile, delicato e dedicato all’elaborazione della sofferenza evolutiva.

In questo intervento condivideremo esperienze di Analisi Immaginativa condotte con pazienti in età evolutiva.

Docenti

Istituto di Analisi Immaginativa

Istituto di Analisi Immaginativa

Nel 1972 il Dottor Gianmario Balzarini, con un gruppo di Colleghi, fondò in Cremona l'Istituto di Analisi Immaginativa. L'Analisi Immaginativa è una psicoterapia analitica-psicodinamica così...
Vai al Profilo di Istituto di Analisi Immaginativa
mirco carotti

MIRCO CAROTTI

Mirco Carotti Psicologo, Psicoterapeuta. Direttore Scientifico, Membro del Comitato Scientifico e Docente della scuola “Analisi Immaginativa-Scuola Superiore di Specializzazione...
Vai al Profilo di MIRCO CAROTTI
micaela gianico

MICAELA GIANICO

MICAELA GIANICO Psicologa, Psicoterapeuta. Dall’anno 2014 docente di “Teoria e Metodologia dell’Analisi Immaginativa” presso la scuola “Analisi Immaginativa-Scuola Superiore di...
Vai al Profilo di MICAELA GIANICO
flavia maffezzoni

FLAVIA MAFFEZZONI

FLAVIA MAFFEZZONI Psicologa, Psicoterapeuta.  Dall’anno 1992 docente di “Psicologia e Psicopatologia dell’Età Evolutiva” e Psicoterapia dell’Età Evolutiva” presso la...
Vai al Profilo di FLAVIA MAFFEZZONI
daniela zucchelli

DANIELA ZUCCHELLI

DANIELA ZUCCHELLI Psicologa, Psicoterapeuta. Dall’anno 2013 docente di Psicologia e Psicopatologia dell’Età Evolutiva” e Psicoterapia dell’Età Evolutiva” presso la scuola “Analisi...
Vai al Profilo di DANIELA ZUCCHELLI
clorinda salardi

CLORINDA SALARDI

Clorinda Salardi  Psicologa, Psicoterapeuta. Dall’anno 1985 docente e didatta della scuola “Analisi Immaginativa – Scuola Superiore di Specializzazione in Psicoterapia” di...
Vai al Profilo di CLORINDA SALARDI
Callegari

MARISA CALLEGARI

MARISA CALLEGARI Psicologa, Psicoterapeuta. Dall’anno 1984 docente e didatta della scuola “Analisi Immaginativa-Scuola Superiore di Specializzazione in Psicoterapia” di...
Vai al Profilo di MARISA CALLEGARI

Analisi Immaginativa - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia

Nel 1972 il Dottor Gianmario Balzarini, con un gruppo di Colleghi, fondò in Cremona l'Istituto di Analisi Immaginativa. L'Analisi Immaginativa è una psicoterapia analitica-psicodinamica così come si è delineata negli sviluppi post-freudiani e post-kleiniani E BIONIANI. La teoria analitica è integrata con la tradizione internazionale che utilizza l'immaginario in psicoterapia (R. Desoille, H. Leuner, A. Virel).

L'Istituto propone ai suoi allievi una formazione pluridisciplinare, che integri l'orientamento psicoanalitico con il paradigma cognitivo. Questa impostazione formativa garantisce al futuro professionista la possibilità di offrire un intervento terapeutico mirato, che incontri le necessità del paziente. L'integrazione psicoanalitico-cognitiva permetterà di costruire una psicoterapia su misura efficace ed efficiente per rispondere eticamente alla complessità dell'utenza.

Istituto di analisi immaginativa

Termini di partecipazione

Iscriviti all'evento GRATUITO
CLICCA QUI!
0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi