Attaccamento sicuro come fattore di protezione per la crescita

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 02/05/2018
(111 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Vera Blasutti  

  • 1 ora di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

12.276 visualizzazioni totali

La teoria dell’attaccamento, che vede il suo capostipite in John Bowlby,  è un modello psicopatologico riconosciuto oggi come valido da tutte le scuole psicoterapeutiche, al di là del loro specifico orientamento. Tutte le scuola infatti attribuiscono al periodo della prima infanzia un ruolo decisivo per lo sviluppo dei sintomi psicopatologici (Kachele e al.; Resch).

La teoria dell’attaccamento ha fornito quindi un apporto fondamentale alla comprensione dello sviluppo umano nel corso dell’intera esistenza.(Brisch)

Bowlby parla di attaccamento come di quell’insieme di comportamenti del neonato finalizzati ad ottenere la vicinanza del caregiver; tale processo si instaura nell’arco del primo anno di vita.

Se la figura di riferimento soddisfa le esigenze del neonato in maniera sensibile si sviluppa un attaccamento sicuro, caratterizzato da emozioni di sicurezza e protezione, altrimenti, se- per vari motivi -c’è una risposta insufficiente o incoerente, si avrà un attaccamento insicuro, caratterizzato da una miscela di emozioni verso la figura di riferimento quali amore intenso, dipendenza, paura del rifiuto, irritabilità e vigilanza.

La figura di attaccamento, se permette la creazione di una “base sicura”, favorirà in seguito l’esplorazione dell’ambiente circostante da parte del bambino.

Secondo Bowlby lo sviluppo armonioso della personalità dipende da un adeguato attaccamento tra il bambino e il suo caregiver. L’attaccamento è un fattore di protezione dal trauma in quanto a seconda della qualità del legame di attaccamento, l’identità e il valore di sé che sviluppa il bambino potranno essere sani e funzionali oppure compromessi e fonte di vulnerabiltà (Fernandez, Maslovaric, Galvagni). Numerosi studi sostengono che l’esposizione precoce alla depressione materna fornisca un contributo significativo all’instaurarsi di una relazione insicura d’attaccamento nella prima infanzia(Monti, Agostini). Per questo è molto importante lavorare a livello preventivo con le future mamme e i futuri papà per prevenire  o  cogliere tempestivamente i disagi della perinatalità che porterebbero a difficoltà nel processo dell’attaccamento.

CONTENUTI TRATTATI

  • Teoria dell’attaccamento: da Bowlby ad oggi
  • Cos’è l’attaccamento
  • Stili di attaccamento e metodi per indagare lo stile di attaccamento
  • I modelli operativi interni (MOI)
  • La base sicura: il sistema di esplorazione
  • Sensibilità del caregiver
  • Quando l’attaccamento fallisce
  • L’attaccamento si può riparare?
  • Come prevenire i traumi dell’attaccamento: prevenire la depressione e i disagi perinatali

Modalità di fruizione

I Corsi Ondemand sono formati da videolezioni registrate. Una volta acquistato, lo troverai disponibile nella tua Area riservata e potrai seguirlo quante volte vorrai per 12 mesi dalla data di acquisto. Da desktop, da tablet, da smartphone.

Docenti

Vera Blasutti

Vera Blasutti

  Sono psicologa e psicoterapeuta, svolgo la libera professione a Padova e mi occupo sia di bambini che di adulti. Oltre ai colloqui privati svolgo attività attraverso progetti di...
Vai al Profilo di Vera Blasutti

112 recensioni per questo corso

  1. Barbara Casadio (proprietario verificato)

    Seminario Chiaro e puntuale sulle teorie dell’attaccamento. Un ripasso scorrevole sulle teorie dell’attaccamento che “rinfrescano” la memoria e possono attivare nuovi pensieri e riflessioni

  2. graziosa.sacco (proprietario verificato)

    Corso molto interessante ed esaustivo per i concetti esplicitati.
    Complimenti mi hai dato anche importanti spunti di riflessioni e idee che spero di poter mettere in atto.

    Grazie e ottimo lavoro

  3. valecestaropd (proprietario verificato)

    I concetti sono stati esposti in modo chiaro e semplice

  4. Marco (proprietario verificato)

    bel corso

  5. fiorimassimo (proprietario verificato)

    Il video raccoglie ordinatamente molte informazioni utili e le trasmette con efficace semplicità. Avrei piacere di ricevere le slides.
    Grazie
    Massimo Fiori

    • Maria Assunta Giusti

      Salve Massimo, grazie per il feedback.
      Le slide sono già inserite le trova sotto il video :)

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 02/05/2018
  • 1 ora di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.