Accedi

Dissociazione e integrazione in Analisi Bioenergetica

Il webinar si pone i seguenti obiettivi: far conoscere le forme corporee e le dinamiche energetiche corrispondenti ai fenomeni dissociativi; informare sugli sviluppi metodologici della gestione del percorso terapeutico rispetto alla dissociazione, prodotti da diversi autori dell’area analitico bioenergetica.

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal 04 ottobre 2023 al 04 ottobre 2023
(1 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Piero Rolando , SIAB – Società Italiana di Analisi Bioenergetica  

  • 1.5 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

1.668 visualizzazioni totali

Attualmente lo studio della dissociazione e del trauma, cui la dissociazione è strettamente connessa, è un crogiolo in cui si confrontano modelli teorici differenti, generando modificazioni, ridefinizioni e anche fusioni di segmenti di teoria precedentemente stabilizzati. Da questo punto di vista sono eloquenti le revisioni che si sono avvicendate dal DSM II al DSM-5.

Il discorso sul corpo è divenuto pervasivo negli sviluppi delle varie teorie. In questo contesto l’analisi bioenergetica ha ancora da offrire elementi di arricchimento della comprensione del fenomeno della dissociazione. 

Il corpo in bioenergetica è fondamentalmente corpo dei vissuti e luogo della vitalità. La conoscenza della forma corporea delle modalità difensive, che comportano riduzioni della vitalità, costituisce una risorsa clinica rilevante, indica la loro collocazione nella mappa evolutiva e un campo di accesso alle possibilità di elaborazione. 

Nel caso della dissociazione intesa come estraniazione (depersonalizzazione/derealizzazione) si trova uno specifico anello di contrazione cronica, che circonda la base del cranio e gli occhi, corrispondente anatomofisiologico dello sguardo assente evidente negli episodi dissociativi.

Nel paradigma somatico relazionale, l’interazione interpersonale nell’età dello sviluppo costituisce il fondamento della genesi del carattere. I risultati recenti della ricerca sul trauma relazionale infantile e la dissociazione hanno consentito di specificare alcune dinamiche eziopatogenetiche e bioenergetiche, producendo estensioni dei metodi di intervento e precisazioni procedurali nella modulazione dei processi terapeutici.

Obiettivi formativi

Le considerazioni esposte tracciano gli obiettivi didattici del webinar: 

  • far conoscere le forme corporee e le dinamiche energetiche corrispondenti ai fenomeni dissociativi;
  • informare sugli sviluppi metodologici della gestione del percorso terapeutico rispetto alla dissociazione, prodotti da diversi autori dell’area analitico bioenergetica.

Data e ora

Il webinar si terrà il giorno mercoledì 4 ottobre 2023 dalle ore 19:00 alle ore 20:30.

Docenti

Piero Rolando

Piero Rolando

Piero Rolando è psicologo e psicoterapeuta. Si è specializzato in analisi bioenergetica con la SIAB (Società Italiana di Analisi Bioenergetica). È supervisore e didatta (Local Trainer). Ha...
Vai al Profilo di Piero Rolando

SIAB – Società Italiana di Analisi Bioenergetica

La Siab è la società di più antica tradizione nella formazione in analisi bioenergetica ed è stata fondata da Alexander Lowen (vedi qui di seguito la lettera inviata al Ministero da Lowen stesso)....
Vai al Profilo di SIAB – Società Italiana di Analisi Bioenergetica

1 recensione per questo corso

  1. kathleen.aurigemma (proprietario verificato)

    Molto chiaro e professionale. Si avverte la grande esperienza. Oltre alla bella esposizione, mi è piaciuto il modo generoso e puntuale delle risposte alle domande. Grazie!

  2. Caterina Garofoli

    Interessante

  3. Omar Montecchiani

    Grazie

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal 04 ottobre 2023 al 04 ottobre 2023
  • 1.5 ore di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.