Accedi

Il RISCHIO SUICIDARIO durante e dopo il Coronavirus

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 27/03/2020
(898 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Nicola Piccinini  

  • 1 ora di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

32.605 visualizzazioni totali

L’emergenza pandemica del Coronavirus ci ha imposto un radicale cambiamento di vita e delle nostre abitudini, ciò può avere effetti negativi sulla nostra mente, rischiando di esacerbare delle condotte comportamentali a volte anche estreme.

Da un lato la categoria dei medici e degli infermieri improvvisamente si trovano a svolgere orari di lavoro disumani, esposti inoltre ad un forte rischio di contagio. Una delle notizie di questi giorni è l’aumento del numero dei morti di medici per Covid-19. Tale usura mentale continua e ininterrotta legata a turni massacranti ha portato alcuni soggetti, nella fattispecie infermieri, a suicidarsi.

Dall’altro lato la convivenza forzata delle famiglie ha messo in moto un perverso meccanismo per il quale sono aumentati in modo esponenziale i maltrattamenti in famiglia, e donne che davanti a violenze subite non possono denunciare per ovvi motivi di ritorsione legati alla convivenza, per non parlare della violenza assistita dei minori.

Come Presidente dell’Osservatorio Violenza e Suicidio (osservatorioviolenzaesuicidio@gmail.comhttps://www.facebook.com/osservatorioviolenzaesuicidio/)che monitora il fenomeno del rischio suicidario su tutto il territorio nazionale attraverso le nostre sedi regionali, prevedo un aumento di casi di suicidio – o tentato suicidio – per Covid-19, proprio per le miscele patogene messe in atto da questo improvviso stravolgimento di vita e per la forte condizione stressogena a cui noi tutti siamo sottoposti.

Anche nell’era post-Coronavirus raccogliere le macerie non sarà facile, c’è chi già oggi sta perdendo il lavoro e non riuscirà a far fronte alle spese. Il rischio suicidario incombe in chi non dispone di sufficienti risorse per gestire il dolore mentale dato dalle conseguenze drammatiche di tale fenomeno pandemico.

Ma chi si suicida, com’é possibile che non lasci intendere il suo estremo gesto? Cosa accade nella mente suicida? Ma soprattutto, noi Psicologi cosa possiamo fare per prevenire il rischio suicidario? Come facciamo a gestire soggetti a rischio?

Gran parte dei soggetti che assumono condotte suicidare manifestano dei segnali di allarme immediatamente precedenti al gesto suicidario. Tali indicatori possono variare in base all’età, adolescenziale e adulta, e in base al genere.

Il webinair intende offrire ai partecipanti una visione profonda e realistica del fenomeno suicidario nell’era Coronavirus e fornire strumenti scientificamente strutturati per svolgere una corretta ed efficace valutazione del rischio suicidario,  saper mettere in atto una efficiente azione preventiva, si imparerà a conoscere  l’assessment specifico, e il loro utilizzo. La captazione precoce dei segnali di allarme a volte può a volte significare la differenza tra la vita e la morte.

 

Relatore

Dott. Stefano Callipo

Presidente dell’Osservatorio Violenza e Suicidio, Psicoterapeuta, Psicologo Clinico e Giuridico, Responsabile della Linea di Assistenza Prevenzione Rischio Suicidario di Sanimpresa, la Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa, Docente dell’Accademia di Psicoterapia SAPP, fa parte del Collegio Federativo di Cardiologia.

Noto il suo impegno in difesa delle fasce deboli, segnatamente Donna e minori e nel campo della prevenzione del Rischio Suicidario. Fondando l’Osservatorio Violenza e Suicidio, che ha una sede in ogni regione, costituito da una fitta rete di professionisti (psicoterapeuti e avvocati ed esperti del settore) specificamente preparati, offre assistenza alle persone direttamente o indirettamente coinvolte nei fenomeni della violenza o suicidio, svolge attività di formazione ai professionisti, e svolge opera di monitoraggio su tutto il territorio nazionale, attraverso i centri che stanno nascendo in ogni Regione.

Il Dott. Stefano Callipo è un volto noto nelle trasmissioni televisive della Rai: Rai Uno (Uno Mattina, Estate in Diretta e La Vita in Diretta, Storie Italiane), Rai Due, Mediaset (Mattino 5) e La7.

Docenti


Nicola Piccinini

Nicola Piccinini, Psicologo, C.E.O. di PESI Italia srl dal 2012 e fondatore di www.FormazioneContinuaInPsicologia.it nel 2013, ad oggi piattaforma web leader in Italia per l'aggiornamento e la...
Vai al Profilo di Nicola Piccinini

899 recensioni per questo corso

  1. mariaalessandria421 (proprietario verificato)

    grazie del corso

  2. mariaalessandria421 (proprietario verificato)

    ottima idea di fare questo corso

  3. rivelli.g (proprietario verificato)

    bravo ottime competenze

  4. piemontese.giovy (proprietario verificato)

    Grazie

  5. Maria Camilla Manta (proprietario verificato)

    grazie

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 27/03/2020
  • 1 ora di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.