Prevenire e gestire lo stress sul lavoro: quali possibili scenari per il futuro?

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 30/03/2020
(506 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Nicola Piccinini  

  • 1 ora di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

21.857 visualizzazioni totali

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo sta facendo riflettere su tanti aspetti della nostra vita e del nostro lavoro, definendo nuove priorità e diversi modi di relazionarsi, anche in ambito lavorativo. Gli scenari che si aprono nel prossimo futuro non potranno essere indifferenti rispetto a quanto accaduto. Un principio è comunque inderogabile:

la salute delle persone viene prima di tutto.

La prevenzione dello stress e dei rischi psicosociali nei luoghi di lavoro è pertanto un tema centrale che nelle organizzazioni va affrontato in modo efficace, facendo anche riferimento alla normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Quali scenari potrebbero aprirsi nel prossimo futuro?

Ci si interroga, ad esempio, su un maggior impiego di lavoro agile (smart working): se da un lato esso comporta numerosi vantaggi, dall’altro può anche rappresentare una fonte di stress.
Qualunque siano gli approcci scelti, si tratta di tematiche che richiedono interventi di tipo multidisciplinare e per i quali la figura dello psicologo può fornire un importante contributo.

 

Relatrice

Dott.ssa Isabella Corradini

Psicologa sociale e del lavoro, criminologa, è esperta in psicologia applicata alla sicurezza aziendale e al benessere organizzativo. È direttrice di Themis, centro ricerche socio-psicologiche e criminologico-forensi, e fondatrice del Link&Think Research Lab. Già docente di psicologia sociale presso l’Università degli Studi dell’Aquila (circa 10 anni) e già componente del gruppo di lavoro sullo stress lavoro-correlato dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, ha una vasta esperienza in ambito formativo e di ricerca, in particolare sui rischi psicosociali.
È inoltre esperta sui temi della consapevolezza digitale, in relazione ai quali segue progetti educativi a livello nazionale (es. Programma il Futuro).
È membro scientifico di diversi comitati tecnici (es: CeSIntES, Centro Studi di Intelligence Economica e Security Management presso Università di Roma Tor Vergata) ed editoriali (es. InSciencePress, Editorial Advisory Board, Construction of Social Psychology) ed insegna in diversi master universitari.
Autrice di numerose pubblicazioni nazionali ed internazionali (saggi, libri e articoli), è curatrice per la Franco Angeli di una collana editoriale sul tema della reputazione, di cui la più recente pubblicazione è “Diritti umani, tecnologie e responsabilità sociale. Fondamenti per la reputazione aziendale, Franco Angeli 2020”

Docenti


Nicola Piccinini

Nicola Piccinini, Psicologo, C.E.O. di Liquid Plan srl dal 2012 e fondatore di www.FormazioneContinuaInPsicologia.it nel 2013, ad oggi piattaforma web leader in Italia per l'aggiornamento e la...
Vai al Profilo di Nicola Piccinini

507 recensioni per questo corso

  1. Valeria (proprietario verificato)

    Imparare dall’emergenza! Grazie degli importanti spunti di riflessione.

  2. Luca Giulianelli (proprietario verificato)

    Webinar utile su temi molto attuali, rispetto ai quali l’Italia e certe realtà organizzative nazionali pagano una grande arretratezza, spesso culturale, dunque ben venga la trattazione di questi argomenti

  3. minerva-alessia (proprietario verificato)

    Bel corso

  4. Anna Carotenuto

    come si accede al webinar di cui ho ho fatto l’iscrizione?

  5. luna.angela1952 (proprietario verificato)

    interessante

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 30/03/2020
  • 1 ora di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.