La Vergogna. Da cenerentola delle Emozioni a filo conduttore del lavoro sul Trauma

16 ore | 10 ECM in FAD | Nel corso di tratterà l’emozione della vergogna, che è stata definita “la cenerentola delle emozioni spiacevoli”, approfondendo in che modo, come terapeuti, dobbiamo essere consapevoli che essa può essere un ospite indesiderato che spesso rischia di rimanere invisibile compromettendo, a causa del mancato svelamento, il setting terapeutico.

 

Corso Ondemand
10 ecm

227,00  IVA inclusa

oppure 37,83€ al mese a tasso 0!
Corso attivo dal giorno 16/02/2024
Scadenza Quiz ECM: 26 giugno 2024

(3 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Anna Rita Verardo  

  • 16 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

6.383 visualizzazioni totali

La vergogna è una fra le emozioni che negli ultimi tempi sta acquistando sempre maggiore centralità nel lavoro terapeutico.

La cornice teorica fornita dagli studi sulla teoria dell’Attaccamento e dagli studi di approccio cognitivo-evoluzionista ci insegna che il funzionamento mentale dell’individuo è definito dall’attivazione di sistemi motivazionali interpersonali (SMI) che sono attività mentali complesse, prevalentemente inconsce, che organizzano i comportamenti diretti verso una meta (Bowlby, 1969, 1982). 

Le reti neurali connesse alle attività dei sistemi motivazionali interpersonali sono localizzate nel sistema limbico e regolano la comunicazione tra i membri del gruppo sociale. Gli etologi hanno identificato alcune invarianti universali, tra cui i comportamenti per la definizione del rango sociale (sistema agonistico).

La vergogna é un’emozione che fa parte della sub-routine di resa del sistema agonistico.

Recenti studi (Mills e colleghi, 2008) affermano che bambini che hanno sperimentato frequenti e ripetuti vissuti di vergogna presentano, in modo significativo, maggiori livelli di cortisolo rispetto alla media. Questo dato indica che la vergogna è una emozione correlata ad un alto livello di stress e a limitate e disfunzionali capacità di fronteggiare le difficoltà. Alcuni studi (Amster e Vernon, 2008) affermano che intense emozioni di vergogna sono frequentemente riscontrabili nel Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD).

La conseguenza diretta della vergogna è la difficoltà di condivisione del vissuto traumatico per la caratteristica stessa delle emozioni che lo accompagnano, infatti se spesso un terapeuta può trovarsi di fronte ad una richiesta di aiuto per difficoltà nella gestione della rabbia o per sentimenti eccessivi di tristezza, quasi mai invece si trova di fronte ad una persona che chieda di iniziare la psicoterapia per il fatto di sentire eccessiva vergogna.

La vergogna è stata infatti definita “la cenerentola delle emozioni spiacevoli” (Rycroft, 1970), pertanto, come terapeuti, dobbiamo essere consapevoli che può essere un ospite indesiderato che spesso rischia di rimanere invisibile compromettendo, a causa del mancato svelamento, il setting terapeutico.

 

Obiettivi Didattici 

Il training formativo ti permetterà di:

  • sviluppare conoscenze e consapevolezza circa il significato evoluzionistico e la psicopatologia della vergogna;
  • acquisire le più efficaci strategie per superare gli ostacoli che questa emozione comporta nell’alleanza terapeutica;
  • apprendere concretamente tecniche e strategie utili ad aiutare i pazienti a riconoscere i sintomi che hanno come origine la vergogna.

Programma 

Modulo 1 – Le origini della vergogna

  1. Dalla neurofisiologia all’auto-coscienza
  2. Rango sociale: l’alternativa evolutiva ai sistemi rettiliani di predazione, difesa e territorialità 
  3. La sequenza emotiva del sistema agonistico: le emozioni della sottomissione e della dominanza
  4. Il filo sottile che lega invidia e disprezzo
  5. Lutti e traumi: la rabbia da sfida come evitamento dell’umiliazione 

Obiettivi didattici del modulo

  • come può il sintomo del paziente essere elemento di comprensione del caso
  • come condurre un’intervista anamnestica per i sintomi che correlano con il sistema di rango

Modulo 2 – Esiti della vergogna

  1. Attaccamento e rango: quando il bisogno di aiuto viene considerato debolezza
  2. Stili d’attaccamento e maggiore rischio di attivazione dello SMI di rango
  3. L’esclusione dal gruppo sociale: semplice evento di vita o rischio per la sopravvivenza
  4. Un altalena drammatica dalla sottomissione alla dominanza: la violenza domestica 
  5. Il circolo della colpa e della vergogna: il suicidio 
  6. La personalità narcisistica: l’altra faccia della vergogna 
  7. Psicopatologia della vergogna: dal PTSD al Disturbo Borderline di Personalità 
  8. La metacognizione: strategie utili a dare empowerment al paziente riducendo il rischio di drop-out
  9. Esercitazione su casi clinici 

Obiettivi didattici del modulo

  • comprensione del caso attraverso la lente della vergogna
  • come rileggere alcuni disturbi e dare significato al funzionamento del paziente
  • come aiutare i nostri pazienti a diventare esperti della loro storia di vita

Modulo 3 – La vergogna nella relazione terapeutica

  1. La vergogna, presenza silenziosa nella stanza di psicoterapia: come accoglierla 
  2. Il sistema motivazionale agonistico come ostacolo nelle relazioni e nella psicoterapia
  3. Il giudizio nella stanza di terapia
  4. L’attivazione del SMI agonistico del terapeuta

Obiettivi didattici del modulo

  • riconoscere le trappole comunicative
  • riparare la rottura dell’alleanza dovuta all’attivazione del sistema di rango
  • riconoscere i segnali non verbali della vergogna: dalla postura alla prosodia

Modulo 4 – Il lavoro sulla vergogna 

  1. Da “Cenerentola delle emozioni” a filo conduttore del lavoro clinico 
  2. Il trauma relazionale e la vergogna 
  3. I segreti familiari ed il rischio di trasmissione transgenerazionale: il non detto che si annida nelle reti della memoria 
  4. Il lavoro sul trauma ed il superamento dell’autocritica. 
  5. Applicazione dell’EMDR allo SMI di rango
  6. Quando non ci sono ricordi: come aiutare il paziente che non sente emozioni
  7. Il disprezzo: l’altra faccia della vergogna 
  8. Il  superamento della vergogna: la strada verso la compassione
  9. Esercitazioni in aula

Obiettivi didattici del modulo

  • dall’obiettivo terapeutico alla pianificazione del lavoro clinico: i passi da fare
  • individuare i ricordi alla base dell’attivazione del rango
  • come elaborare i ricordi

 

10 Crediti ECM

Liquid Plan srl. società che gestisce Formazione Continua in Psicologia è Provider ECM  n° 6888 accreditato dall’ l’Age.Na.S. (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) per la progettazione e l’erogazione dei corsi di formazioni per il personale sanitario, nell’ambito del programma di educazione continua in medicina (ECM).

Il presente corso è accreditato in FAD Asincrona ID Evento  386718

Crediti ECM: 10

Tutte le Professioni

Obiettivi formativi tecnico-professionali: 18 – Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Potrai accedere al corso in FAD Asincrona a partire dal 27 Giugno 2023 e fino al 26/06/2024 su formazionecontinuainpsicologia.it nella sezione “I MIEI CORSI”
Ottenimento dei crediti ECM, ovvero superamento del quiz ECM, entro e NON oltre il 26/06/2024

La prova di apprendimento consisterà in un questionario composto da 30 domande a risposta multipla con 4 possibilità di risposta di cui una sola giusta. Bisogna superare almeno il 75% delle risposte.

Potrai continuare a visionare i video per 365 giorni dal momento dell’acquisto.

Docenti


Anna Rita Verardo

Anna Rita Verardo, Psicologa e psicoterapeuta, Trainer certificato EMDR Europe per adulti, bambini ed adolescenti,  membro del comitato europeo per l'applicazione dell'EMDR ai bambini ed agli...
Vai al Profilo di Anna Rita Verardo

3 recensioni per questo corso

  1. Maria Francesca Lo Verso

    Il tema si sposa con i miei interessi sul trauma

  2. Maria Francesca Lo Verso

    Sarei interessata

  3. yourspacedk.org (proprietario verificato)

    Ho apprezzato l’esplorazione di questa emozione poco “raccontata” in terapia. Personalmente ho trovato meno approfondita la parte che ne prevede l’intervento, cosa a cui puntavo maggiormente. Presentazione molto ricca, forse vanno bilanciati contenuti e pratica :)

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Ondemand
Corso attivo dal giorno 16/02/2024
  • 16 ore di formazione
  • 10 Crediti ECM
    Scadenza Quiz ECM: 26 giugno 2024
    iscrizione a 227,00 €
    oppure 37,83€ al mese a tasso 0!

    Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.