Associazione tra qualità della dieta e sottotipi di depressione

Con una prevalenza stimata intorno a 300 milioni di casi di disturbo depressivo maggiore (MDD ) in tutto il mondo, la depressione è diventata una grande preoccupazione per la salute pubblica.

In questi ultimi anni, il rapporto tra depressione e fattori di stile di vita modificabili, come la dieta, l’attività fisica, il fumo, o il sonno, è diventato di forte interesse

In questo contesto,sempre più dati suggeriscono una complessa relazione tra la dieta e la depressione. La dieta può avere un impatto sullo sviluppo e il corso della depressione, e a loro volta in casi di depressione si possono sviluppare abitudini alimentari non salutari.

Nel complesso, i risultati indicano che la nutrizione è un fattore rilevante non solo per la salute fisica, ma anche per la salute mentale.

Uno studio tedesco ha esaminato le differenze, in termini di qualità, tra la dieta di pazienti con una diagnosi clinica di depressione, considerata come un’unica malattia, e di controlli basati sulla popolazione sana.

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

Nello studio viene evidenziato che non vi sono differenze di qualità della dieta tra i controlli e i pazienti con depressione in generale, ma esistono molte discrepanze nel momento in cui si esaminano i diversi sottotipi di depressione.

Se si esaminano i pazienti con depressione malinconica e atipica, emerge un uso maggiore di alimenti di bassa qualità ad alta densità energetica, come dolci o snack, presumibilmente a causa del loro aumento dell’appetito.

Mentre i pazienti con depressione malinconica sembrano consumare minor quantità di questi alimenti di bassa qualità. Queste abitudini hanno un impatto positivo sulla qualità alimentare.

In ogni caso non emerge dallo studio un’ associazione tra gravità della depressione e qualità della dieta. Rispetto al concetto di depressione vista come patologia omogenea, la considerazione dei sottotipi distinti sembra essere un promettente approccio per analizzare il ruolo di specifici approcci nutrizionali.

Come scritto dagli autori nelle conclusioni in futuro sarà necessario per l’analisi della qualità della dieta, ulteriori studi prospettici con più precisi metodi di valutazione alimentari per chiarire ulteriormente il rapporto tra alimentazione e salute mentale

 

Rahe C, Baune BT, Unrath M, Arolt V, Wellmann J, Wersching H, Berger K.
Associations between depression subtypes, depression severity anddietquality: cross-sectional findings from the BiDirect Study.
BMC Psychiatry 2015, 15:38

Copyright: Psicologi@Lavoro
Non riprodurre senza autorizzazione

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>