Accedi

Chirurgia bariatrica e salute psicologica

Chirurgia bariatrica

L’obesità, definita da un indice di massa corporea (BMI) > 30 kg/m2, è una malattia cronica che sta aumentando in prevalenza negli adulti, negli adolescenti e nei bambini. È stata descritta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come un’epidemia globale.

Metodi

È stata condotta una revisione sistematica della letteratura attuale per valutare l’impatto della chirurgia bariatrica sulla salute psicologica dei pazienti obesi.

Sono stati valutati un totale di 27 articoli, comprese 6 revisioni della letteratura, 2 revisioni sistematiche e 19 studi primari.

Salute psicologica negli individui obesi

Il 25-30% dei pazienti bariatrici riferisce sintomi depressivi al momento dell’intervento e fino al 50% riferisce una storia di depressione nel corso della vita.

Simile ad altre complicazioni legate all’obesità, la salute psicologica sembra peggiorare con l’aumentare della gravità dell’obesità. I pazienti bariatrici che cercano un intervento chirurgico hanno una maggiore prevalenza di disagio psicologico rispetto ad altri pazienti obesi che non cercano l’intervento

Chirurgia bariatrica per la perdita di peso

L’obesità da lieve a moderata (BMI 30-40 kg/m2) può mostrare qualche miglioramento nel breve-medio termine con cambiamenti dello stile di vita (dieta ed esercizio fisico) e terapia comportamentale. Poiché questi trattamenti sono tipicamente inefficaci per l’obesità grave, la letteratura suggerisce che la chirurgia bariatrica è il trattamento più efficace.

Salute psicologica post-operatoria

Nonostante la significativa eterogeneità di misurazione che valuta l’impatto della chirurgia per la perdita di peso sul cambiamento psicologico, numerosi studi e revisioni complete hanno riportato un miglioramento generale post-operatorio nei sintomi depressivi, nell’autostima, nella qualità della vita legata alla salute e nell’immagine corporea.

Salute psicologica a lungo termine

Sebbene si riscontrino miglioramenti generali dopo l’intervento, rimane una minoranza significativa di pazienti che riportano una dissipazione dei guadagni di salute mentale a lungo termine dopo l’intervento o nessun beneficio psicologico.

Concetto di sé

Il concetto di sé si riferisce alla percezione del “sé” di un paziente e comprende diverse caratteristiche importanti per quanto riguarda la popolazione bariatrica: autostima, immagine corporea, fiducia in se stessi, senso di attrattiva e assertività. Anche se questi fattori non sono stati studiati in modo standardizzato o sistematico, una revisione della letteratura sembra suggerire che la chirurgia per la perdita di peso migliora l’autostima, la fiducia in se stessi e l’espressività.

La personalità

Non si possono trarre conclusioni definitive valutando l’impatto della chirurgia dell’obesità sui disturbi di personalità. Favorendo il miglioramento, una revisione ha notato una riduzione del nevroticismo, della difensività e dell’identità immatura con un aumento della disciplina nei pazienti dopo l’intervento.

Comportamento alimentare

I disturbi del comportamento alimentare sono abbastanza comuni tra la popolazione obesa, in particolare il binge eating disorder (BED), che si verifica nel 5-15% dei pazienti che si presentano per la chirurgia.

Una revisione suggerisce che il comportamento di abbuffata è alleviato dopo l’intervento chirurgico, probabilmente perché ai pazienti è richiesto di seguire rigorose diete a piccoli pasti post-operatorie. Seguendo questo regime è probabile che si arrivi alla normalizzazione del modello alimentare a lungo termine.

Tuttavia, molti pazienti continuano a soffrire di comportamenti alimentari psicologicamente angoscianti dopo l’intervento, in particolare quelli con disturbi alimentari preoperatori.

Una sintesi

La chirurgia bariatrica è una strategia di trattamento clinico ed economico per le persone obese. Sebbene l’impatto della chirurgia bariatrica sulla salute psicologica sia spesso messo in secondo piano dalla significativa riduzione delle comorbilità fisiche, è importante indagare il primo aspetto, poiché l’obesità è fortemente correlata al disagio psicologico e può avere un effetto marcato sulla qualità della vita.

Questa revisione rivela miglioramenti complessivi nella psicopatologia, nei sintomi depressivi, nel comportamento alimentare, nell’immagine corporea e nella qualità della vita in seguito alla chirurgia bariatrica per la perdita di peso.

Conclusioni

Non tutti i pazienti bariatrici, tuttavia, sperimentano guadagni di salute maschile dalla chirurgia per la perdita di peso. Il che è probabilmente attribuibile alle reazioni dei pazienti ai risultati fisici indesiderati comuni dopo l’intervento. Mancanza di perdita di peso, ripresa del peso e cambiamenti indesiderati della pelle.

Il follow-up postoperatorio intensivo a lungo termine per valutare e sostenere il cambiamento dello stile di vita può avere un effetto enorme sulla perdita di peso e sulle comorbidità fisiche e psicologiche.

Liberamente tradotto e adattato.

Fonte: Kubik, J. F., Gill, R. S., Laffin, M., & Karmali, S. (2013). The impact of bariatric surgery on psychological health. Journal of obesity, 2013.

Corsi correlati

Corso Online
60 ECM
Master in Prevenzione e Intervento psicologico sulla Violenza nelle Relazioni Affettive
La live si terrà il 24 febbraio 2023
297€
o 50 € al mese a tasso 0.
Iscriviti al corso

Articoli correlati

Famiglia e Genitorialità
Strategie di relazione per supportare genitorialità positiva
Una relazione di attaccamento sicuro con almeno un adulto sano è essenziale affinché un...
Disturbi dell'Umore / Depressione
Depressione: 9 interventi di Psicoterapia Sensomotoria
Dato il modo in cui le nostre vite sono state sconvolte negli ultimi anni, molti dei nostri...

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Have no product in the cart!
0