Come accogliere le Parti Suicidarie attraverso il modello IFS

Insieme a Frank Anderson apprendi perché le parti suicidarie hanno bisogno di essere accolte piuttosto che respinte, e come tu possa interagire con esse in sicurezza e con efficacia.

Corso Ondemand

43,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 30/05/2024

Docenti:
Frank Anderson  

  • 3 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

64 visualizzazioni totali

Lavorare con le parti suicidarie di un cliente può essere travolgente. Insieme a Frank Anderson, PhD, Lead trainer dell’IFS Institute, apprendi perché tali parti hanno bisogno di essere accolte, più che respinte, e come tu possa interagire con esse in sicurezza e con efficacia, in modo da portare i tuoi clienti verso la guarigione.

Approccio per lavorare con le parti suicidarie

Secondo il modello IFS (Internal Family Systems)  tutti noi abbiamo delle “parti interne”, ognuna con un ruolo specifico e ognuna può contribuire positivamente al nostro benessere.

In particolare le parti suicidarie rappresentano risposte protettive a traumi, dolore e mancanza di amore. Esse lavorano eroicamente per proteggere dalle ferite sottostanti e spesso necessitano di essere separate dal Sé per poter guarire.

In questo corso, Frank Anderson spiegherà come sia importante comprendere le intenzioni positive di queste parti e ottenere il loro permesso per accedere alle ferite sottostanti. Solo così si potranno offrire loro nuove modalità di funzionamento e portare a una riduzione del PTSD e a una maggiore integrazione del Sé.

Il modello IFS di Frank Anderson propone quindi un approccio compassionevole e integrativo per lavorare con le parti suicidarie, mirato a guarire le ferite profonde e a favorire l’armonia interna.

 

Obiettivi didattici

  • Acquisire una conoscenza approfondita del modello IFS (Internal Family Systems) e imparare a identificare i tre tipi principali di parti interne e il loro ruolo.
  • Riconoscere e interagire con le parti suicidarie, comprendendo le loro intenzioni positive e i meccanismi di protezione che attuano.
  • Approfondire la conoscenza della neurobiologia delle risposte estreme e reattive.
  • Sviluppare abilità e strategie per separare le parti dal Sé e facilitare la guarigione delle ferite emotive sottostanti.

 

Programma formativo

 

Introduzione al Modello IFS

Nella prima parte si esplorerà il modello IFS come approccio terapeutico innovativo che riconosce l’esistenza di diverse parti all’interno della nostra psiche. Scoprirai chi sono le parti esiliate, che portano le nostre ferite emotive più profonde, le parti manager, che lavorano costantemente per prevenire l’innesco delle ferite emotive, e le parti pompieri, che entrano in azione in modo reattivo quando le ferite vengono attivate.

Lavorare con le Parti Suicidarie

Partendo dal riconoscimento delle parti suicidarie, distinguendole dai semplici pensieri suicidi, si analizzeranno le loro intenzioni protettive. Si apprenderanno tecniche specifiche per interagire efficacemente con esse e separarle dal Sé per facilitare la guarigione delle ferite sottostanti e l’integrazione delle parti ferite.

 

Durata e modalità di fruizione del corso

La durata del corso è di 3 ore.

La docenza è con interpretariato simultaneo in ITALIANO.

Corsi Ondemand sono formati da videolezioni registrate. Una volta acquistato, lo troverai disponibile nella tua Area riservata e potrai seguirlo quante volte vorrai per 12 mesi dalla data di acquisto. È fruibile da desktop, da tablet e da smartphone.

 

Docenti

frank-anderson

Frank Anderson

Frank Anderson, MD, psichiatra e psicoterapeuta, Docente presso la Harvard Medical School. Specializzato nel trattamento di Traumi e Dissociazione.  Frank Anderson è un lead trainer presso l'IFS...
Vai al Profilo di Frank Anderson

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Come accogliere le Parti Suicidarie attraverso il modello IFS”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Ondemand
Corso attivo dal giorno 30/05/2024
  • 3 ore di formazione
  • iscrizione a 43,00 €

    Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.