Hikikomori, i giovani che non escono di casa

Corso Gratuito
(2 recensioni dei clienti)

Docente: Redazione FCP 

Ultimo aggiornamento il 15/11/2020 Italiano 996 visualizzazioni totali

0,00  IVA inclusa

Questo corso include:
  • ora di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

0,00  IVA inclusa

Il termine giapponese hikikomori significa letteralmente “stare in disparte” e viene utilizzato per riferirsi a coloro che si isolano dal mondo sociale per mesi e anni, autorecludendosi nella propria abitazione e tagliando ogni contatto diretto con l’esterno. Si tratta soprattutto di giovani maschi, fragili a livello relazionale e ipercritici nei confronti di una società nella quale arrivano a non riconoscersi più come parte integrante.

In Giappone tale fenomeno ha assunto dimensioni allarmanti, con oltre mezzo milione di casi accertati, ma i numeri sembrano essere in crescita in molte nazioni economicamente sviluppate, tra cui l’Italia, dove si stima ci siano centinaia di migliaia di casi. Nonostante la sua diffusione, il fenomeno è tuttavia ancora poco conosciuto e coloro che ne soffrono si sentono spesso soli e incompresi nel proprio disagio. 

In questo webinar, insieme all’autore Marco Crepaldi verranno discussi gli ultimi studi effettuati dai ricercatori di tutto il mondo, elaborando una prima definizione di hikikomori e cercando di offrirne un’interpretazione critica. Inoltre, verranno presentati i risultati dalla prima indagine statistica nazionale condotta sul fenomeno italiano, con il coinvolgimento di oltre trecento partecipanti.

 

Autore

Marco Crepaldi

Marco Crepaldi, psicologo, presidente fondatore dell’associazione nazionale “Hikikomori Italia”, che dal 2017 si occupa di contrastare il fenomeno dell’isolamento sociale giovanile in tutta Italia. Formatore e divulgatore scientifico, con oltre 100 mila followers tra YouTube, Facebook e Instagram.

 

 

 

 

 

2 recensioni per Hikikomori, i giovani che non escono di casa

  1. Veronica Lokar

    Riflettevo che la didattica a distanza potrebbe rappresentare purtroppo un pericolo ulteriore relativamente all’incremento del ritiro in casa nei ragazzi più fragili.

  2. mariaalessandria421 (proprietario verificato)

    ottimo corso

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Domande e risposte dei Colleghi

Non ci sono ancora domande, poni per primo una domanda per questo prodotto.

Solo gli utenti registrati posso inserire domande
0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi