Accedi

Internal Family Systems: origini, concetti, tecniche

In questo webinar free, Alessio Rizzo presenta il modello di terapia IFS (sistemi familiari interni), che si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo per la sua capacità di trattare traumi. Il linguaggio semplice usato dal fondatore, Richard Schwartz, spinge molti clienti a richiederlo ed è importante, per i professionisti, sapere quali siano i concetti e le tecniche fondamentali che compongono il metodo.

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 13/03/2023
(24 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Alessio Rizzo , IFS Italia  

  • 1 ora di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

3.087 visualizzazioni totali

In questo webinar free, in collaborazione con IFS Italia, Alessio Rizzo presenta il modello di terapia IFS (sistemi familiari interni), che si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo per la sua capacità di trattare traumi. Il linguaggio semplice usato dal fondatore, Richard Schwartz, spinge molti clienti a richiederlo ed è importante, per i professionisti, sapere quali siano i concetti e le tecniche fondamentali che compongono il metodo.

 

Argomenti trattati

1. IFS – le origini

Una breve presentazione del fondatore, Richard Schwartz, e di come il modello è stato scoperto e sviluppato.

2. Concetti chiave del modello

In questa sezione copriremo tutti i termini chiave: molteplicità della mente, Parti, Sé, Sistema, Fusione e Differenziazione.

3. Tecniche fondamentali

Questo è il cuore del modello. Descriveremo le tre modalità in cui si può facilitare un cliente: in-sight, accesso diretto ed accesso indiretto.

Poi si passerà ad una spiegazione delle tecniche per trattare un protettore (le 6 F) ed ai passi per il rilascio dei fardelli quando si lavora con una parte esiliata.

4. Il terapista IFS

Qui descriveremo le qualità del terapista IFS: il fatto di non “patologizzare” i clienti, l’essere un rilevatore di Parti, essere condotto dal proprio Sé ed essere un “mercante di speranza”.

5. IFS – lo stato attuale della formazione

Una breve panoramica dei tre livelli di formazione e del processo di certificazione. Faremo riferimento al ruolo di IFS Institute ed alle istituzioni presenti in Europa. Alessio infine parlerà brevemente della sue esperienza e dell’importanza della supervisione e lavoro personale per diventare un terapista IFS. 

 

 

Se sei interessato al modello IFS, non perdere il corso di Frank Anderson!

Docenti


Alessio Rizzo

Il Dottor Alessio Rizzo è un terapista certificato IFS di livello 3. Vive ed esercita dal Regno Unito, dove si è formato come psicoterapeuta della gestalt per individui e gruppi. Alessio ha...
Vai al Profilo di Alessio Rizzo

IFS Italia

IFS Italia (https://formazioneifs.com/)  Alessio Rizzo, insieme a sua sorella Adriana, ha fondato IFS Italia, un portale web con la missione di creare una comunità di professionisti italiani...
Vai al Profilo di IFS Italia

25 recensioni per questo corso

  1. Lucia Antonia Longo (proprietario verificato)

    Credo che questa tecnica potrà essere di grande alla mia professione poiché nella mia professione gestisco situazioni familiari critiche, Grazie

  2. Fausta Vitagliano

    Ottimo

  3. Fausta Vitagliano

    Sono molto interessata all’argomento

  4. Silvana Sprovieri (proprietario verificato)

    Ottimo corso

  5. luca

    Grazie

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 13/03/2023
  • 1 ora di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.