La Gelosia, profili di un affetto fondamentale

Docente: Redazione FCP 

Ultimo aggiornamento il 12/11/2020 Italiano 234 visualizzazioni totali

Questo corso include:
  • 2 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile

Nel gennaio del 1921 Freud cominciava a discutere con gli allievi più fedeli idee che avrebbero trovato forma in uno dei pochi lavori di cui fu dichiaratamente soddisfatto: Di alcuni meccanismi nevrotici nella gelosia, nella paranoia e nell’omosessualità. Nonostante la tardiva conquista di un titolo significativamente condiviso, la gelosia è presente sin dall’inizio nell’indagine psicoanalitica: nei luoghi del complesso nucleare, l’edipo, ma non solo. La sua ricorrenza e le considerazioni che sollecita inducevano un lettore come Binswanger a commentare così alcune pagine del “caso Schreber”: “la gelosia sembra essere in grado di fornirci le più profonde intuizioni sulla vita psichica normale e patologica”.

 

Cosa è divenuto questo affetto fondamentale nella ricerca psicoanalitica post freudiana?

Riprendendo uno schema adottato per il “problema del transfert”, accanto a nuove traduzioni del testo di Freud e di due scritti di J. Riviere, insieme alla prima proposizione in italiano di un estratto da La jalousie amoureuse di Lagache,  in questowebinar affrontiamo alcune tematiche centrali del volume, che propone capitoli di rassegna critica sull’evoluzione della ricerca psicoanalitica, unitamente a scritti di commento e di approfondimento. Le indicazioni offerte dagli insegnamenti di Bion, Klein, Jaspers, Lacan e da prospettive letterarie (Proust) e filosofiche (Rousseau, Starobinski), delineano i diversi profili di un affetto che “quando sembra mancare nel carattere e nella condotta di un uomo, si è giustificati a concludere che ha subìto una forte rimozione” (Freud).

 

Data e orario

Il webinar si terrà Sabato 19 Dicembre dalle ore 11:00 alle ore 13:00

 

Docente

Galiani Riccardo

MRiccardo Galianiembro della Società Psicoanalitica Italiana e dell’International Psychoanalythical Association. Svolge attività clinica a Napoli e come professore associato insegna Psicologia Dinamica e Psicopatologia delle Relazioni per il corso di laurea magistrale in Psicologia Clinica dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

 

 

 

 

Napolitano Stefania

stefania napolitano

Psicoterapeuta di formazione lacaniana, è dottore di ricerca in Studi di Genere. Coordinatrice del gruppo di ricerca “Il problema del transfert”, è autrice di Dal “rapport” al transfert. Il femminile alle origini della psicoanalisi (Macerata, 2010) e di Clinica della differenza sessuale. Fantasma, sintomo, transfert (Macerata, 2015).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Gelosia, profili di un affetto fondamentale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Domande e risposte dei Colleghi

Non ci sono ancora domande, poni per primo una domanda per questo prodotto.

Solo gli utenti registrati posso inserire domande
0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi