Accedi

Malattia e Speranza. La funzione terapeutica della Speranza nel lavoro analitico

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 16/12/2021
(113 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Rita Corsa  

  • 2 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

3.337 visualizzazioni totali

Il seminario intende esaminare il concetto di Speranza in ambito psicoanalitico.

Il profondo disagio individuale, sociale ed etico che connota questo momento storico, travolto dalla pandemia di Covid-19, impone anche alla psicoanalisi di addentrarsi in territori sinora appannaggio di altre discipline. La figura della Speranza si colloca senz’altro tra i grandi temi che hanno costituito uno snodo costante nel pensiero occidentale, ma che è stato poco frequentato in psicoanalisi.

Il seminario affronta la questione basilare della Speranza nel lavoro analitico e cerca di evidenziarne la sua funzione terapeutica, specialmente quando analista e paziente si trovano a fronteggiare la malattia somatica e i limiti del vivere. Il processo che ho chiamato “trasformazione in speranza del dolore psichico” è un fattore propulsivo, che alimenta il lavoro analitico e permette di riprendere fiducia nel futuro.

Programma e contenuti formativi

Prima sessione

Durante la prima sessione del seminario si effettuerà un inquadramento teorico/concettuale.

Seconda sessione

La seconda sessione del seminario tratterà esemplificazioni cliniche. Lo scopo è di rilevare la funzione trasformativa della Speranza nella psicoterapia. Ma anche di segnalare i rischi di un “eccesso di speranza”, che può celare elementi controtransferali aggressivi o una negazione onnipotente della realtà.

Terza sessione

L’ultima mezz’ora sarà destinata alla discussione con i partecipanti (question time).

Docenti

Rita Corsa

Rita Corsa

Rita Corsa, medico, psichiatra, psicoanalista con funzioni di Training della S.P.I. e dell’I.P.A., ha diretto servizi psichiatrici pubblici ed è stata professore a contratto di Clinica Psichiatrica...
Vai al Profilo di Rita Corsa

114 recensioni per questo corso

  1. Dalida Lavezzoli

    Davvero molto interessante.

  2. Dalida Lavezzoli

    Davvero molto interessante.

  3. Dalida Lavezzoli

    Davvero molto interessante.

  4. Dalida Lavezzoli

    Davvero molto interessante.

  5. Dalida Lavezzoli

    Davvero molto interessante.

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 16/12/2021
  • 2 ore di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.