Accedi

Matte Blanco: l’irruzione dell’infinito nella clinica psicoanalitica

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 02/02/2021
(151 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Alessandra Ginzburg , Marcello Turno  

  • 1 ora di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

8.971 visualizzazioni totali

Matte Blanco, nato a Santiago del Cile nel 1908 e morto a Roma nel 1995, rappresenta un’anomalia in ambito psicoanalitico. Trapiantato in Italia dal 1966 è stato inserito fra i maestri in un volume sulla psicoanalisi italiana di recente pubblicazione e tuttavia il suo contributo scientifico attualmente è conosciuto maggiormente dagli studiosi di Letteratura ben più che dagli psicoanalisti. Una condizione paradossale in parte dovuta ad una formazione eclettica: dopo aver effettuato il suo training psicoanalitico in Inghilterra con docenti di spicco fra cui Melanie Klein, Matte Blanco ha insegnato per alcuni anni nelle università americane dove ha intrapreso quegli studi di logica simbolica e di matematica che tanto hanno caratterizzato il suo pensiero, creandogli tuttavia una fama di pensatore astratto, poco utilizzabile clinicamente. Di qui è nata l’ipotesi di un libro La materia di cui sono fatti i sogni e le emozioni che fosse rivolto soprattutto agli psicoanalisti.

Matte Blanco pur rifacendosi a Freud, ha operato una scelta specifica, che consiste nella utilizzazione di strumenti logico-matematici che possono essere utilmente integrati con altri significativi modelli teorici. Il dato principale che lo caratterizza è l’aver operato una distinzione netta fra l’inconscio rimosso su cui si è basata la psicoanalisi per impulso dello stesso Freud, e un inconscio non rimosso che strutturalmente, date le sue infinite dimensioni, non può essere contenuto nei limiti tridimensionali della coscienza. A questo tipo di inconscio Freud aveva dedicato pochissimi accenni, nonostante che ne avesse intuito le caratteristiche fondamentali: condensazione, spostamento, assenza di contraddizione e di tempo, identificazione della realtà interna con quella esterna rappresentano tutti una violazione della logica classica cui ci serviamo abitualmente.

Sviluppando questi elementi costitutivi dell’inconscio non rimosso Matte Blanco è arrivato a mettere in evidenza un nuovo e specifico genere di logica basato sulla generalizzazione che colloca l’individuo in classi e sulla simmetrizzazione, che rende reversibile qualsiasi tipo di relazione. Ha anche proposto che le emozioni utilizzino lo stesso genere di logica che spiega le assimilazioni improprie che l’identificazione dell’individuo con la classe di appartenenza comporta.

L’applicazione clinica di questi e di altri funzionamenti paradossali della mente rendono il pensiero di Matte Blanco molto utile clinicamente, come nei diversi esempi clinici la dottoressa Ginzburg ha cercato di dimostrare.

 

Docenti

Alessandra Ginzburg

Alessandra Ginzburg

Alessandra Ginzburg è Psicoanalista con funzioni didattiche della Società italiana di Psicoanalisi (SPI) e membro dell’IPA si è dedicata alla diffusione del suo pensiero in campo teorico e...
Vai al Profilo di Alessandra Ginzburg
Marcello Turno

Marcello Turno

Marcello Turno è Psichiatra, membro della Società Psicoanalitica Italiana (SPI), dell’IPA e della Federazione Europea di Psicoterapia Psicoanalitica (EFPP). Insegna Psicogeriatria nel corso di...
Vai al Profilo di Marcello Turno

152 recensioni per questo corso

  1. Isabella Grumo (proprietario verificato)

    Grazie, illuminante.

  2. Dorotea Corona (proprietario verificato)

    OTTIMO, TROPPO BREVE

  3. Lorenzo Alvisi (proprietario verificato)

    ottimo corso

  4. Lorenzo Alvisi (proprietario verificato)

    ottimo corso

  5. Orazio Loggia (proprietario verificato)

    Interessante

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 02/02/2021
  • 1 ora di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.