COVID-19 può avere conseguenze sulla salute mentale

La pandemia globale COVID-19 ha colpito la vita quotidiana della maggior parte delle persone. Ma ora ci sono molte evidenze sulle conseguenze avute anche sulla salute mentale delle persone infette, degli operatori sanitari e della popolazione nel suo insieme.

Lo dimostra una nuova review danese che ha preso in esame 43 articoli scientifici che hanno studiato l’argomento. La review è stata prodotta da ricercatori dell’Università di Copenhagen e del Mental Health Centre Copenhagen, Mental Health Services in the Capitol Region of Denmark.

“È noto dalla precedente epidemia di SARS del 2002-2003, chiamata anche influenza aviaria, che la salute mentale è stata colpita tra i pazienti che sono sopravvissuti alla malattia e tra gli operatori sanitari. Il nostro articolo, recentemente pubblicato, mostra che è accaduta la stessa cosa con la pandemia covid, esaminando sistematicamente le conoscenze attuali sui sintomi tra gli operatori sanitari e i pazienti”

ha affermato il professor Michael Eriksen Benros del Department of Immunology and Microbiology dell’Università di Copenhagen e del Mental Health Centre Copenhagen.

Stress post-traumatico, depressione e ansia

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

L’articolo è una rassegna di 43 studi scientifici. Di questi, 20 studi hanno esaminato la salute mentale tra gli operatori sanitari, evidenziando  livelli più alti di ansia e depressione, stress mentale e la scarsa qualità del sonno. 19 studi hanno esaminato la salute mentale della popolazione nel suo complesso. Anche in questo caso, è il quadro generale mostra che la pandemia COVID-19 ha avuto un impatto negativo.

Finora solo due studi hanno esaminato i sintomi mentali tra i pazienti con infezione da SARS-CoV-2. Gli studi hanno mostrato che il 96% dei pazienti gravemente malati ricoverati in ospedale con l’infezione da COVID-19 ha mostrato sintomi di stress post-traumatico. Hanno anche trovato un aumento del rischio di sviluppare depressione dopo il ricovero in ospedale con COVID-19.

mental-health-covid19

 

Sono necessari molti altri studi, ma i risultati sono rilevanti.

I numerosi dati sulla diminuzione dell’olfatto e del gusto durante un’infezione da COVID-19 potrebbero indicare un effetto sul sistema nervoso. È quindi preoccupante che siano stati rilevati sintomi mentali durante e subito dopo l’infezione

Un fattore che potrebbe aver contribuire è che l’infezione colpendo anche il sistema nervoso possa aver causato sintomi, direttamente o attraverso la risposta immunitaria indotta”, dice Michael Eriksen Benros.

 

Necessità di studi migliori e più approfonditi

I ricercatori che hanno lavorato alla review sottolineano che devono essere fatte delle riserve significative perché gli studi inclusi sono di qualità variabile. L’urgente crisi sociale e sanitaria ha portato a una pubblicazione di articoli scientifici più rapida del solito. Inoltre, la maggior parte degli studi sono stati eseguiti come questionari online e quindi non hanno la stessa qualità degli studi clinici approfonditi. Inoltre, la maggior parte degli studi proviene dall’Asia e non è chiaro se i risultati possano essere trasferiti in un contesto europeo.

“Abbiamo bisogno di più studi di alta qualità per trarre conclusioni definitive su un collegamento tra i sintomi mentali e COVID-19. Tuttavia, i nostri risultati indicano che il COVID-19 può avere un impatto sul sistema nervoso delle persone infette e che ci sono effetti derivati della pandemia sulla salute mentale sia tra gli operatori sanitari che tra la popolazione. Dato che la precedente epidemia di SARS è stata anche associata a sintomi mentali, crediamo che la ricerca in questo settore sia estremamente importante, poiché la conoscenza è un prerequisito per affrontare le eventuali conseguenze mentali del COVID-19”

afferma  la prima autrice della review, Nina Vindegaard Sørensen

La precedente epidemia di SARS si è diffusa in 28 Paesi e ha contagiato circa 8.000 persone, mentre otto milioni di persone in oltre 180 Paesi e regioni sono già state contagiate dalla SARS-CoV-2.

 

Original Research: Open access
“COVID-19 pandemic and mental health consequences: Systematic review of the current evidence”. by Nina Vindegaard, Michael Eriksen Benros.
Brain, Behavior and Immunity doi:10.1016/j.bbi.2020.05.048

Abstract

COVID-19 pandemic and mental health consequences: Systematic review of the current evidence

Background
During the COVID-19 pandemic general medical complications have received the most attention, whereas only few studies address the potential direct effect on mental health of SARS-CoV-2 and the neurotropic potential. Furthermore, the indirect effects of the pandemic on general mental health are of increasing concern, particularly since the SARS-CoV-1 epidemic (2002–2003) was associated with psychiatric complications.

Methods
We systematically searched the database Pubmed including studies measuring psychiatric symptoms or morbidities associated with COVID-19 among infected patients and among none infected groups the latter divided in psychiatric patients, health care workers and non-health care workers.

Results
A total of 43 studies were included. Out of these, only two studies evaluated patients with confirmed COVID-19 infection, whereas 41 evaluated the indirect effect of the pandemic (2 on patients with preexisting psychiatric disorders, 20 on medical health care workers, and 19 on the general public). 18 of the studies were case-control studies/compared to norm, while 25 of the studies had no control groups. The two studies investigating COVID-19 patients found a high level of post-traumatic stress symptoms (PTSS) (96.2%) and significantly higher level of depressive symptoms (p = 0.016). Patients with preexisting psychiatric disorders reported worsening of psychiatric symptoms. Studies investigating health care workers found increased depression/depressive symptoms, anxiety, psychological distress and poor sleep quality. Studies of the general public revealed lower psychological well-being and higher scores of anxiety and depression compared to before COVID-19, while no difference when comparing these symptoms in the initial phase of the outbreak to four weeks later. A variety of factors were associated with higher risk of psychiatric symptoms and/or low psychological well-being including female gender, poor-self-related health and relatives with COVID-19.

Conclusion
Research evaluating the direct neuropsychiatric consequences and the indirect effects on mental health is highly needed to improve treatment, mental health care planning and for preventive measures during potential subsequent pandemics.

Condizione Professionale

La tua Regione

Condizioni di Servizio, la Policy Privacy e la Policy Cookies, ai sensi del GDPR (General Data Protection Regulation) con riferimento al Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati in vigore dal 25/05/2018"
06/07/2020

0 responses on "COVID-19 può avere conseguenze sulla salute mentale"

    Lascia un Messaggio

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Certificati di partecipazione
    Ogni corso rilascia l'attestato di partecipazione

    Corsi ondemand sempre tuoi
    Saranno tuoi a vita, sempre accessibili nella tua mediateca personale

    Dove vuoi, quando vuoi
    Corsi ondemand e webinar fruibili da pc, tablet e smartphone

    Qualità garantita
    Un'offerta formativa di alta qualità, pratica, spendibile, modulare

    © 2012-2018 Tutti i diritti riservati. FormazioneContinuaInPsicologia.it è di proprietà di Liquid Plan srl, p.iva 11818651009
    0