La Sinestesia: vedere la musica, la storia di Melissa S. McCracken

La sinestesia rimane un processo ancora misterioso per i neuroscienziati, un “superpotere”, un fenomeno percettivo che permette di associare un colore, un odore specifico o un sapore a lettere, numeri, giorni della settimana o alla musica.

La fusione, in un’unica sfera sensoriale, delle percezioni di sensi distinti, che interessa una ristretta fascia di popolazione (dallo 0,05% al 4%) ed è uno dei campi più misteriosi e appassionanti della ricerca neuroscientifica.

Dovuta, probabilmente alla presenza di connessioni particolari, zone di contatto tra differenti aree o di particolari fibre nervose all’interno delle singole aree cerebrali

Queste”interferenze percettive” tra un senso e l’altro sono spesso associate a eccellenti doti mnemoniche e a spiccate abilità creative: 7 volte più frequente negli artisti.

Mozart e Kandinsky, per riportare due famosissimi esempi, “soffrivano” di questa corrispondenza .

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

Come Melissa McCracken, che nel suo sito racconta:

Fino a quando avevo 15 anni , credevo che tutti potevano vedere attraverso i colori. I colori nei libri, i colori nelle formule matematiche, i colori nei concerti. Poi ho chiesto a mio fratello di che colore vedeva la lettera C, così ho capito “la mia mente non era abbastanza normale” come avevo sempre pensato.

Ogni lettera, ogni numero ha un colore, ma la parte più bella della mia ” disfunzione cerebrale ” è di riuscire a vedere la musica che sento.

Avere la sinestesia non è fonte di distrazione o disorientamento. Aggiunge una vitalità unica al mondo che vivo.

Decide, così di dipingere ciò che ascolta; i suoi dipinti ad olio e acrilico esprimono i colori di ciò che sente quando ascolta la musica.

sinesthesia-Led-Zeppelin-Since-Ive-Been-Loving-You
Led-Zeppelin Since Ive Been Loving You
-David-Bowie-Life-On-Mars
David Bowie Life On Mars

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>