Accedi

La politica del “redlining” e le sue conseguenze sulla Salute

redlining

Per decenni, banche e altri istituti di prestito hanno rifiutato prestiti a persone se vivevano nelle aree dichiarate dai finanziatori a rischio finanziario. Questa politica, chiamata redlining, ha portato gli investitori e le banche a creare mappe per marcare i quartieri considerati troppo a rischio per gli investimenti.

Queste mappe sono state create per la prima volta nel 1935 dalla Home Owners’ Loan Corp (HOLC), sponsorizzata dal governo. Etichettavano i quartieri in quattro colori, dal verde che rappresentava il rischio più basso, al rosso che rappresentava il rischio più alto.

Queste mappe erano basate, in parte, sullo stato socioeconomico e razziale dei residenti di ogni quartiere. Ora le mappe non esistono più, ma il problema legato ad esse permane.

 

Connessione tra redlining e nascite premature

Per analizzare la connessione tra il redlining storico e la salute materna e del bambino ad oggi, un team di ricerca dall’Università della California (UC), Berkley, ha ottenuto i dati di nascita per le città di Los Angeles, Oakland e San Francisco tra il 2006 e il 2015 e li ha comparati alle mappe HOLD del redlining.

I risultati, pubblicati online sulla rivista PLOS ONE, hanno mostrato che le condizioni di nascita avverse – incluse nascite premature, sottopeso alla nascita e bambini troppo piccoli per la loro età gestazionale – sono molto più significative per i quartieri con le valutazioni HOLC peggiori.

In nostri risultati sottolineano come la legge e le politiche che sono state abolite possono ancora avere degli effetti sulla salute oggi” ha detto Rachel Morello-Frosch, professore di salute pubblica e scienze politiche e management ambientali alla UC Berkley e autore senior dello studio.

Ciò suggerisce che se vogliamo targettizzare gli interventi a livello di quartiere per migliorare l’ambiente fisico e sociale in cui i bambini nascono e crescono, i quartieri che hanno affrontato maggiori forme storiche di discriminazione, come il redlining, sono luoghi importanti da cui cominciare.

Le donne di colore non-ispaniche che vivono negli Stati Uniti hanno l’1.5% di probabilità in più di avere parti prematuri rispetto alla loro controparte bianca e 2 volte di più di avere bambini nati sottopeso. Le donne ispaniche affrontano questioni simili, sebbene meno drammatiche, sulle disparità rispetto alle donne bianche non-ispaniche.

 

Redlining e disparità sociali

La legittimazione dei disinvestimenti privati e pubblici nei quartieri redline ha portato a documentare le disparità per livello di reddito, aree verdi, inquinamento dell’aria e valore delle case in queste comunità. Gli impatti a lungo termine sulla salute del redlining hanno appena iniziato ad essere studiati.

I bambini nati nel periodo del nostro studio sono i bisnipoti di quelli nati ai tempi del redlining” ha detto l’autore dello studio Anthony Nardone, uno studente di medicina del UC Berkley-UCSF Joint Medical Program.

Abbiamo scelto di osservare i dati delle nascite per via delle iniquità nette che esistono tra le razze nell’America di oggi. Iniquità che crediamo siano una funzione di un razzismo istituzionale di lunga data, come il redlining storico.

 

L’impatto sulla salute

La precedente ricerca condotta da Nardone ha mostrato che i residenti dei quartieri con il peggior punteggio HOLC hanno due volte la possibilità di finire al pronto soccorso per l’asma rispetto ai residenti dei quartieri con un punteggio HOLC maggiore.

Uno studio recente della Harvard School of Public Health ha scoperto una connessione tra il redlining e le nascite premature nella città di New York.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno scoperto che i quartieri con i due punteggi più bassi – “definitivamente in declino” e “pericolosi” – hanno dei dati di nascite peggiori rispetto a quelli con il miglior punteggio HOLC. Questo pattern può essere dovuto agli effetti della gentrification sui precedenti quartieri redlining, hanno pensato gli autori. Hanno aggiunto che i residenti dei quartieri più poveri possono però avere delle reti di supporto della comunità. Tali reti possono aiutare a combattere l’effetto dei disinvestimenti.

Abbiamo anche visto dei risultati differenti nelle aree metropolitane e dei risultati leggermente diversi per la razza materna” ha detto Morello-Frosch. “Questo suggerisce che forse il meccanismo degli effetti del redlining differisce da regione e regione e dovrebbe essere analizzato ulteriormente.

Articolo liberamente tradotto e adattato. Fonte: Psychcentral.com

Corsi correlati

Corso Online
32 ECM
Trauma Treatment Certification Summit
La live si terrà il 15 febbraio 2023
247€ 217€
o 36 € al mese a tasso 0.
Iscriviti al corso

Articoli correlati

Disturbi dell'Umore / Depressione
Depressione: 9 interventi di Psicoterapia Sensomotoria
Dato il modo in cui le nostre vite sono state sconvolte negli ultimi anni, molti dei nostri...
Disturbi da Ansia e Stress
MBCT per il disturbo ossessivo-compulsivo
Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è una condizione psichiatrica caratterizzata da...

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Have no product in the cart!
0