Lo scopo principale della Genitorialità

Genitori

Lo scopo principale della genitorialità è quello di educare adulti pienamente funzionali che possano prendersi cura di sé stessi e dare un contributo positivo alla società.

In generale, questo dovrebbe essere compiuto entro i diciotto anni. Dopo questa età, i genitori hanno meno influenza verbale, ma possono comunque essere un modello positivo attraverso le azioni, non le parole.

Una questione di stadi

È intenzionale che il matrimonio e la famiglia non vengono menzionati. Secondo Erik Erikson e la sua teoria degli 8 stati dello sviluppo psicologico, il sesto stadio, Intimità vs. Isolamento, non inizia prima dei diciotto anni.

Una persona ha bisogno del risultato positivo della fase precedente, Identità vs. Confusione, che si realizza negli anni dell’adolescenza. Quando un adulto capisce chi è separato dalla sua famiglia e dai suoi coetanei, può quindi formare un sano attaccamento a un’altra persona.

Alcuni esempi di funzionamento sano negli adulti

Ecco dieci esempi di un adulto perfettamente funzionante. Questo elenco non intende essere inclusivo o esclusivo; piuttosto è un trampolino di lancio per la discussione.

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

Valore del duro lavoro

Ci sono molti modi in cui il duro lavoro può essere insegnato: sport, teatro, scuola, musica, lavori domestici e lavoro part-time sono solo alcuni esempi.

La lezione importante è che se il talento porterà una persona ontano, dedizione, devozione e determinazione li porteranno più lontano. Ci vuole perseveranza per lottare attraverso le difficoltà di un compito fino al suo completamento con successo. Il lavoro però deve essere svolto dal figlio e non dal genitore per ottenere il pieno beneficio.

Andare d’accordo con gli altri

Questa lezione viene generalmente insegnata all’asilo ma viene dimenticata negli anni a seguire. Da adolescenti, tendono a separarsi in gruppi simili: nerd, atleti, artisti, teatro, accademici e altre categorie.

Questo concetto è utile nello sviluppo dell’identità dei pari, ma può creare disgusto per coloro che sono al di fuori del loro gruppo. I genitori dovrebbero rafforzare la filosofia dell’asilo e minimizzare l’isolamento.

Spendere i soldi con saggezza

Questo elemento essenziale viene insegnato al meglio attraverso la modellazione. I bambini che capiscono che il budget familiare è stato speso e che non ci sono più soldi da qui al prossimo ciclo di paga avranno più facilità ad adattarsi alla loro vita lavorativa da adulti.

Alcuni genitori vogliono evitare ai loro figli di sapere quanto sono difficili le cose o quanto costano. Questa filosofia porta shock e sentimenti travolgenti nell’adulto-bambino. A volte, il risultato è un approccio passivo-aggressivo al lavoro/budget in cui preferirebbero non fare nulla per poi vivere senza.

Buona economia domestica

Quando un bambino raggiunge la scuola superiore, dovrebbe fare il bucato da solo, pulire il bagno, prepararsi i pasti, creare una dieta equilibrata, riprendersi da solo, contribuire alle faccende domestiche, stirare i vestiti, essere in grado di cucire un pulsante, capace di piccole riparazioni, esperto nella cura dell’auto, nell’acquisto dei loro vestiti e nella vita con un budget limitato.

Coloro a cui non vengono insegnate queste lezioni tendono a ritirarsi a casa per essere accuditi da un genitore.

Cura di sé positiva

La maggior parte dei bambini sperimenterà almeno una grave crisi, trauma, abuso, morte o incidente durante la loro infanzia. Il modo in cui questi incidenti vengono gestiti dal genitore determina notevolmente le lezioni che il bambino impara sulle emozioni intense come rabbia, ansia, depressione, senso di colpa, vergogna e inferiorità.

La cura di sé positiva insegna a un bambino una corretta gestione e capacità di affrontare le difficoltà della vita.

Stabilire e raggiungere obiettivi

Una buona pratica all’inizio dell’anno scolastico è incoraggiare i bambini a fissare un obiettivo personale per l’anno successivo. Non dovrebbero essere i genitori a fissare l’obiettivo.

Un bambino che raggiunge un obiettivo che si è prefissato riceve una soddisfazione molto maggiore rispetto a chi raggiunge obiettivi fissati da altri.

Valori etici forti

Non si tratta di memorizzare un mucchio di regole o valori. Si tratta di comprendere l’importanza dell’etica in ogni aspetto della vita. Ci sono etiche a scuola (niente barare), in un negozio (niente furti), a casa (niente bugie) e in un quartiere (niente distruzione di proprietà).

Per ciascuno di questi valori di base, un bambino dovrebbe essere istruito sul motivo per cui queste linee guida sono in atto.

Storia della famiglia

Questo non è un argomento popolare nella nostra cultura, ma è estremamente utile per stabilire un senso di appartenenza. Per ogni famiglia, ci sono aspetti culturali o storici che definiscono la famiglia nel bene e nel male.

Cercare di proteggere un bambino dagli aspetti negativi, dai disturbi o dagli eventi dell’albero genealogico non lo aiuta. Spiegare che il divorzio, le malattie cardiache, la depressione, la dipendenza o un disturbo della personalità che corre in famiglia può effettivamente fornire sollievo a un bambino che potrebbe già avvertire i primi segnali di allarme.

Sviluppo spirituale

Tutte le risposte alla fede non devono essere comprese a questo punto. La parte essenziale è che una persona si renda conto di essere una piccola parte di una grande vita della quale non è al centro.

Insieme a questo dovrebbe venire la conoscenza della propria fede così come il rispetto per la fede degli altri.

Quando i genitori si sforzano di insegnare al proprio figlio questi elementi, il bambino sviluppa una prospettiva sana del suo mondo, di sé stesso nel mondo e della sua famiglia.

Liberamente tradotto e adattato.

Fonte: Christine Hammond, M. S. (2016, August 3). The primary purpose of parenting. Psych Central. Retrieved January 23, 2022. https:// psychcentral.com/ pro/exhausted-woman/ 2016/08/ the-primary-purpose-of-parenting#1

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>