L’importanza del sonno dei bambini… nella qualità di vita dei genitori

E’ un sabato mattina, le 10 circa, e bussano alla porta. Apro e mi trovo davanti una donna un po’ stanca che tiene amorevolmente in braccio la sua cuccioletta imbacuccata che non avrà neanche un anno. Mi conferma di essere Claudia con la piccola Viola di 9 mesi, il papà è andato a parcheggiare e ci raggiungerà quanto prima. Mentre le faccio accomodare arriva il papà carico di passeggino e borsoni, tutto il necessario per avere ogni comfort possibile per la bambina.

Ci accomodiamo nella stanza dei colloqui, loro sprofondano nel divano con la piccola in braccio che presto migrerà verso il tappeto e il cesto dei giochi.

Siamo due genitori felici ma stanchissimi, distrutti…” Conosco questo preambolo, lo conosco perché l’ho sentito uscire dalla bocca di molti genitori e perché è una sensazione che negli anni passati ha fatto parte di me.

Mi parlano a cuore aperto di quanto la loro bambina sia meravigliosa… solo un piccolo particolare che non toglie meraviglia ma forze ed energie per affrontare le giornate sì. Viola si addormenta con difficoltà, ha bisogno di essere cullata a lungo. Fin qui è difficile da sostenere ma si potrebbe andare avanti… il fatto è che la piccola la notte si sveglia dalle 3 alle 6 volte, alcune notti anche ogni ora, a volte si riaddormenta subito mentre altre sembra che non ne voglia proprio sapere.

Francesco e Claudia mi dicono che è una bambina tanto “brava”, vivace, socievole e che sta bene con tutti. Ama uscire e anche quando è a casa gioca tranquillamente. Mi confessano di avere anche letto il famoso libro sull’estinzione graduale ma proprio non ce la fanno a lasciare la loro bambina piangere per farla addormentare da sola (“per fortuna!” penso tra me e me e tiro un sospiro di sollievo). D’altra parte se avessero cercato soluzioni rapide (e purtroppo non indolori in primis per i bambini ma anche per i genitori) non avrebbero richiesto una consulenza ad una psicologa.

La loro storia è simile a quella di Livia e Mauro che hanno un figlio di 3 anni, Nicolò, con difficoltà di addormentamento e risvegli notturni dopo i quali è difficile riprendere il sonno, specialmente quando fa gli incubi.

E così tanti altri, le età cambiano ma le difficoltà del sonno rimangono, le cause a volte sono simili e a volte sono condizioni particolari.

In tutte queste situazione ascolto pazientemente i racconti dei genitori per dare loro modo di sfogarsi e poi comincio con le mie domande mirate, per individuare le cause delle difficoltà del sonno di questi bambini. A volte possono essere aiuti per addormentarsi non adeguati all’età, altre volte il mancato soddisfacimento di un bisogno di attaccamento e contatto durante la giornata, altre ancora la mancanza di uno spazio per esprimere le proprie emozioni, oppure una crisi personale di uno dei genitori o una difficoltà di coppia.

Ciò che c’è di diverso in ogni incontro è l’unicità di ogni diade madre-bambino o triade padre-madre-bambino.

I genitori si rivolgono a me perché hanno bisogno di ritrovare un equilibrio che permetta di soddisfare i bisogni di sonno di tutti, adulti e piccini.

E così, dopo avere effettuato la mia accurata “indagine”, propongo ai genitori la mia lettura della problematica. Comincio con una introduzione sul sonno dei bambini per chiarire loro come il loro sonno sia strutturalmente diverso dal nostro, più “delicato”. Questo vuol dire che si svegliano con più facilità per cui in alcune situazioni è necessario tenere conto di una serie di accortezze, sia di giorno che di notte, per favorire l’autonomia dei bambini soddisfacendo allo stesso tempo il loro bisogno di accudimento e attaccamento. Ho notato che quello che manca ai genitori che richiedono la consulenza sul sonno dei bambini è spesso il concetto di gradualità per cui le cose o vanno o non vanno (da sole). Spesso il genitore si sostituisce al bambino in ciò che potrebbe fare da solo oppure lo lascia a cavarsela senza aiuti come se avesse già le competenze per affrontare la situazione.

Ciò che avviene nella consulenza sul sonno è una sorta di processo parallelo in cui io accompagno i genitori nel trovare strategie adeguate per facilitare il sonno dei bambini e i genitori accompagnano il loro bambino nel trovare un modo per lasciarsi andare al sonno in tranquillità in un percorso che favorisca un’autonomia adeguata alla sua età.

Non impongo loro niente ma li guido in un percorso condiviso così come loro faranno con il loro bambino. Nella consulenza non ci sono obblighi, giudizi o critiche ma solo analisi della problematica e proposte di intervento che vengono valutate insieme ai genitori, i quali hanno bisogno per primi di sentirle adatte a loro e al loro bambino.

E’ indubbiamente un’area di intervento di nicchia, ma ricca di opportunità per lo psicologo in quanto il genitore avverte l’esigenza concreta di risolvere il problema, che impatta sulla qualità di vita del bambino, ma anche di mamma e papà ;)

Se vuoi valutare l’opportunità di acquisire tecniche e strumenti per proporti come esperto, leggi la presentazione

Corso Online: Lo Psicologo consulente sul sonno dei bambini
Corso Online: Lo Psicologo consulente sul sonno dei bambini

 

 

Condizione Professionale

La tua Regione

Condizioni di Servizio, la Policy Privacy e la Policy Cookies, ai sensi del GDPR (General Data Protection Regulation) con riferimento al Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati in vigore dal 25/05/2018"

0 responses on "L’importanza del sonno dei bambini... nella qualità di vita dei genitori"

    Lascia un Messaggio

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Certificati di partecipazione
    Ogni corso rilascia l'attestato di partecipazione

    Corsi ondemand sempre tuoi
    Saranno tuoi a vita, sempre accessibili nella tua mediateca personale

    Dove vuoi, quando vuoi
    Corsi ondemand e webinar fruibili da pc, tablet e smartphone

    Qualità garantita
    Un'offerta formativa di alta qualità, pratica, spendibile, modulare

    © 2012-2018 Tutti i diritti riservati. FormazioneContinuaInPsicologia.it è di proprietà di Liquid Plan srl, p.iva 11818651009

    Possiamo aiutarti?

    Compila i seguenti campi per contattarci in caso di dubbi o problemi con i nostri servizi.

     

    Grazie!
    Ti ricontatteremo via email.