Accedi

La terapia EMDR per bambini

emdr per bambini

La terapia EMDR è stata ampiamente studiata e ha dimostrato di essere utile per le persone che si sentono bloccate in schemi in cui rivivono eventi traumatici passati, specialmente quando si trovano di fronte a fattori scatenanti causati da qualcosa che ricorda l’evento originale. La ricerca ha dimostrato l’efficacia della terapia EMDR per bambini e adolescenti, grazie al suo processo meno invasivo basato su passaggi sequenziali.

La ricerca indica che i bambini anche di 3 anni sono stati in grado di provare sollievo da sintomi precedentemente disturbanti con questa modalità di trattamento.

 

Quali problemi può affrontare la terapia EMDR per bambini?

L’EMDR per bambini aiuta a rafforzare la loro resilienza e a superare le percezioni di sé e gli schemi di pensiero negativi sostituendo e rielaborando pensieri positivi e adattivi.

In sostanza, la terapia EMDR per bambini è utile per aiutarli a elaborare i ricordi spiacevoli e li incoraggia a identificare punti di forza per fare spazio ai sentimenti positivi. Molti bambini incontreranno esperienze dolorose man mano che imparano a comprendere il mondo che li circonda, quindi è importante prendere nota della frequenza e dell’intensità delle loro reazioni emotive a fattori scatenanti specifici per determinare se l’EMDR potrebbe essere un trattamento efficace.

L’EMDR per bambini può affrontare (e guarire) i seguenti problemi:

 

7° Edizione della Formazione ONLINE di Livello 1 in “EMDR per Bambini e Adolescenti”, con Anna Rita Verardo

Ansia da separazione

Molti bambini piccoli hanno difficoltà a separarsi dai genitori, soprattutto quando iniziano la scuola o l’asilo nido. Potrebbero temere che i loro caregiver non torneranno mai più, che siano cattivi e vengano puniti o che rimarranno bloccati a scuola per sempre.

L’EMDR aiuta i bambini a identificare i loro pensieri negativi, come “Non sono degno di amore” o “Non tornerò mai a casa”, e a sostituirli con pensieri più positivi e adattivi, come “Posso tornare a casa dopo la scuola” e “I miei genitori mi amano e vogliono che io sia al sicuro”.

Impulsività/capricci

Nella maggior parte dei casi, i bambini mostrano comportamenti impulsivi o scoppi d’ira perché si sentono fuori controllo o troppo sopraffatti e incapaci di esprimere verbalmente le proprie esperienze. Per un bambino con una memoria angosciante bloccata, gli scoppi d’ira sono le risposte di coping quando si sentono riattivati.

Con l’EMDR, i bambini acquisiranno più strumenti di espressione e saranno in grado di riformulare i loro dolori passati in prospettive più sane del presente come “Posso aiutare me stesso”, “È finita” o “Sono al sicuro adesso.”

 

Dolore e perdita

L’esperienza di dolore e perdita dei bambini può sembrare una reazione emotiva amplificata o inibita a causa della loro limitata conoscenza della mortalità e delle immagini contraddittorie che ricevono dai media che dipingono la morte come temporanea o addirittura reversibile. Può essere difficile per i bambini comprendere e accettare che la persona che amano non tornerà.

L’EMDR per bambini può aiutarli a provare sollievo dalla sofferenza e a portare avanti il processo naturale verso l’accettazione della morte concentrandosi nuovamente sugli aspetti positivi, “Ho molti bei ricordi di loro” o “Li amerò sempre”.

 

Divorzio o separazione familiare

I bambini che sperimentano un divorzio da parte di chi si prende cura di loro o una separazione familiare potrebbero non avere le capacità sociali o di sviluppo necessarie per compartimentalizzarsi fuori dal ragionamento alla base della scissione e potrebbero interiorizzarsi e incolpare se stessi. I bambini possono anche soffrire la perdita della loro routine a causa dei cambiamenti di famiglia o della perdita di chi si prende cura di loro e potrebbero non sentire di avere gli strumenti per adattarsi a un nuovo stile di vita. Qualsiasi difficoltà nelle transizioni, nel dormire, nel mangiare o nelle relazioni sociali può indicare che stanno lottando con i cambiamenti familiari.

L’EMDR può aiutare i bambini che vivono un divorzio o una separazione familiare rafforzando le loro capacità di auto-consolamento e di regolazione emotiva e incoraggiandoli ad applicare un ragionamento appropriato per distaccarsi dalla separazione del loro caregiver.

 

Nuovi fratelli/membri della famiglia

Come accennato in precedenza, i bambini potrebbero avere difficoltà ad adattarsi alle nuove routine e ai cambiamenti nelle dinamiche domestiche. Proprio come la sottrazione di un membro può causare disregolazione, un membro aggiuntivo può avere un effetto simile. In particolare, un nuovo fratello potrebbe essere un’esperienza molto ansiogena per un bambino, soprattutto se è figlio unico. Potrebbero provare preoccupazioni del tipo “E se”, come “E se i miei genitori non volessero più giocare con me?”, “E se il nuovo bambino fosse migliore di me?”, “E se dovessi dare via tutti i miei giocattoli?”.

L’EMDR per bambini può aiutarli a focalizzarsi nuovamente sui punti di forza delle proprie relazioni all’interno del nucleo familiare per sviluppare resilienza e trovare pensieri più adattivi come “Posso avere qualcuno con cui giocare” e “I miei genitori mi ameranno sempre”.

 

Fobie/ansia/incubi

Proprio come l’impulsività e gli scoppi d’ira, i bambini sviluppano principalmente pensieri e comportamenti ansiosi perché si sentono fuori controllo, sopraffatti o insicuri. L’ansia di un bambino può manifestarsi sottoforma di incubi ricorrenti dell’evento, stuzzicamento della pelle o delle labbra, attacchi di panico o persino evitamento di eventi angoscianti (ad esempio diventare emotivamente disregolati quando entrano in macchina o in bicicletta, se hanno subito un incidente).

L’EMDR può aiutare ad alleviare questi comportamenti ansiosi costruendo la loro resilienza con capacità di coping e linguaggio più sani per esprimere le proprie preoccupazioni.

 

Depressione/bassa autostima

I bambini che soffrono di depressione possono ritrovarsi perduti, indegni o addirittura non amabili. Queste convinzioni negative su se stessi hanno un impatto sulla salute mentale del bambino e lo fanno sentire e comportarsi in modo negativo.

L’EMDR aiuta i bambini a elaborare la genesi dei loro discorsi interiori negativi, come: “Sono cattivo”, “Faccio scelte sbagliate” e “Non piaccio a nessuno”, per ricontestualizzarli nei loro punti di forza e sostituire gli aspetti negativi con altri pensieri positivi del tipo “Sto bene”, “Posso commettere errori e imparare da essi” e “Ho buoni amici e una famiglia che mi ama”.

 

Disastri naturali/pandemia

Scenari meteorologici catastrofici, problemi globali ed eventi traumatici condivisi a livello sociale possono essere travolgenti per i bambini da comprendere e affrontare e possono lasciarli con ricordi emotivi devastanti. I bambini che hanno sofferto a causa di gravi uragani, terrorismo e anche per la pandemia da Covid-19 hanno vissuto un completo sconvolgimento della comunità e possono provare paura e ansia che ciò accada di nuovo.

L’EMDR per bambini può aiutarli a fermare le risposte di paura intrusiva degli eventi traumatici passati e a rielaborare le loro reti neurali per implementare capacità di regolazione emotiva e utilizzare il ragionamento logico per evidenziare i loro punti di forza, le reti di sicurezza, i supporti e le risorse positive.

 

PTSD/trauma/abuso

L’abuso fisico, mentale, emotivo o sessuale sono esperienze traumatiche che hanno un impatto pesante su bambini e adolescenti e possono lasciarli non protetti, spaventati e soli. La ricerca ha scoperto che due terzi dei bambini di età inferiore ai 16 anni hanno subito traumi. Per i bambini può essere difficile parlare di abuso e può farli sentire a disagio, provare vergogna o addirittura sentimenti di colpevolezza.

Con l’EMDR i bambini non devono parlare ad alta voce delle loro esperienze; devono solo visualizzare la memoria e lasciare che il cervello faccia il lavoro! L’EMDR funziona anche come cura preventiva per aiutare i bambini a rielaborare in modo sano l’evento traumatico, in modo che non rimanga negativo e invadente man mano che diventano adulti.

 

Quanto è efficace la terapia EMDR per bambini?

L’EMDR per bambini è molto efficace perché il loro cervello è più malleabile e ha reti di memoria meno complesse. Pertanto, i loro ricordi sono più facili da rievocare e la rielaborazione spesso avviene più rapidamente. La paura di non essere al sicuro in una situazione precedente e il pensiero “Sarò sempre insicuro” possono trasformarsi nel concentrarsi sul presente e nel notare “Sono al sicuro adesso”. Forme più tradizionali di terapia si basano su domande dirette e si è scoperto che risultano interrogative e invadenti per i bambini.

L’EMDR può essere un’esperienza più invitante e interattiva con la sua incorporazione della terapia del gioco per mantenere l’attenzione del bambino, i sentimenti di sicurezza e per consentire al terapeuta di incontrare il bambino al livello di autoespressione e comunicazione adeguato al suo sviluppo.

Il modello completo in otto fasi può essere facilmente adattato ai bambini evidenziando i loro punti di forza nell’immaginazione, nella creatività artistica e nella narrazione. Le sessioni di terapia EMDR con i bambini possono apparire diverse rispetto a quelle con gli adulti. Invece di osservare i movimenti laterali delle mani da parte del terapista, i bambini possono impegnarsi nella stimolazione bilaterale in modi divertenti come marciare sul posto, suonare il tamburo o abbracciarsi toccando alternativamente le braccia.

L’EMDR per bambini può anche incorporare diverse modalità terapeutiche come la terapia cognitivo comportamentale che li incoraggia a essere più consapevoli dei propri pensieri, sentimenti e comportamenti e abilità fondamentali di mindfulness creando e immaginando spazi tranquilli e aumentando le loro capacità di coping.

 

Cosa possono fare i genitori per aiutare?

I genitori possono aiutare i propri figli ponendo domande aperte, mostrando compassione non giudicante ed essendo aperti al processo e ai progressi del proprio figlio. I genitori dovrebbero ricordare che ciò che identificano come il ricordo più traumatico potrebbe non essere lo stesso identificato dal loro bambino.

Molti bambini sperimentano sentimenti contrastanti durante le diverse fasi della terapia, quindi è necessario che i genitori siano pazienti mentre il figlio affronta il percorso di trattamento.

 

Articolo liberamente tradotto e adattato. Fonte: “EMDR Therapy for Children: Issues & Benefits” – Anchor Light Therapy Collective – Mar 17, 2022

Corsi correlati

Corso Online
18 ECM
Certificazione Internazionale in Mindfulness, Edizione 02
La live si terrà il 11 ottobre 2024
277€ 227€
Iscriviti al corso

Articoli correlati

Polyvagal Theory
Il recupero dal trauma attraverso la Teoria Polivagale
La Teoria Polivagale, sviluppata dal Dr. Stephen Porges, offre una prospettiva innovativa sulla...
EMDR - Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari
Effetti dell’EMDR Flash Technique per i sintomi traumatici
Flash Technique è un protocollo EMDR (Desensibilizzazione e rielaborazione tramite movimenti...

One thought on “La terapia EMDR per bambini

  • Renata Coradeschi Sardi says:

    Interessante sto facendo imiei passi nell’utilizzo e mi trovo insieme alla sand therapy molto bene

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>