Come identificare, capire e insegnare agli studenti dotati

studenti dotati

Un gruppo di studenti che probabilmente attirerà meno attenzione sono gli studenti dotati. Questi studenti hanno una talento, creatività e idee innovative. Potrebbero essere i nostri futuri Einstein. Lo diventeranno solo se li sosterremo per imparare in modo appropriato. Eppure, è più probabile che vengano trascurati o addirittura ignorati.

Possiamo solo meravigliarci della loro capacità di immagazzinare grandi quantità di informazioni in memoria, scrivere correttamente parole che probabilmente non avevano mai sentito prima e decifrare anagrammi complessi.

Molte delle persone più creative che questo mondo ha conosciuto sono due volte eccezionali. Questo include scienziati come Einstein, artisti come Van Gogh, autori come Agatha Christie e politici come Winston Churchill. Hanno il potenziale per contribuire significativamente al nostro mondo e cambiare il nostro modo di vivere. Sono innovatori. Ci danno le grandi idee, possibilità e opzioni. Descriviamo i loro risultati, scoperte e creazioni come “talento”.

Questi risultati di talento non sono casuali, fortunati o accidentali. Invece, provengono da modi particolari di conoscere il loro mondo e di pensarlo. Un calciatore di talento vede mosse e possibilità che i suoi avversari non vedono. Pensano, pianificano e agiscono in modo diverso. Quello che fanno è più di quello che l’allenatore li ha addestrati a fare.

 

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

Comprendere gli studenti dotati

Un modo per capire gli studenti dotati e le loro modalità di apprendimento è quello di svelare come le persone rispondono alle nuove informazioni. Prima condividiamo però due aneddoti.

Marcus

Una classe del terzo anno stava imparando qualcosa sui coleotteri. Abbiamo girato una roccia e abbiamo visto gli scarafaggi slater scappare via. Ho chiesto: “Qualcuno ha pensato a qualcosa che non ho menzionato?” Marcus, uno studente della classe, ha chiesto: “Quante dita ha uno scarafaggio di tipo “slater”?” Io chiesi: “Perché lo chiedi?” Marcus ha risposto: “Sono lunghe così e vanno molto veloci. Il mio allenatore di mini-atleti ha detto che se volevo andare più veloce dovevo premere indietro con gli alluci. Devono avere dita dei piedi piuttosto grandi per andare così veloci.” Ha continuato con le possibilità su come potrebbero respirare e usare l’energia. L’insegnante di Marcus ha riferito che spesso faceva domande “eccentriche” e inaspettate e aveva una conoscenza generale molto più ampia dei suoi compagni. Non aveva considerato la possibilità che potesse essere dotato.

Mike

Mike era in grado di risolvere problemi di calcolo estremamente complessi all’età di sei anni. Non ha mai frequentato una scuola regolare, ma è stato istruito a casa dai suoi genitori, che non erano interessati alla matematica. Ha imparato i polinomi quadratici e cubici dalla Khan Academy. Gli ho chiesto se era possibile disegnare polinomi di x alla potenza di 7 o 8. Lo fece senza esitazione, notando che non gli era mai stato insegnato a farlo. Gli studenti dotati imparano in un modo più avanzato.

 

Apprendere nuove informazioni

Le persone imparano convertendo le informazioni in conoscenza. Possono poi elaborarla, ristrutturarla o riorganizzarla in vari modi. Il talento è la capacità di imparare in modi più avanzati.

In primo luogo, gli studenti dotati imparano più velocemente. In un dato periodo imparano di più dei loro compagni. Formano una conoscenza più elaborata e differenziata di un argomento. Questo li aiuta ad interpretare più informazioni alla volta.

In secondo luogo, gli studenti dotati sono più propensi a trarre conclusioni da prove e ragionamenti piuttosto che da affermazioni esplicite. Essi stimolano parti della loro conoscenza che non sono state menzionate nelle informazioni presentate loro e aggiungono queste inferenze alla loro comprensione.

Questo è chiamato “analogia fluida” o “trasferimento lontano“. Si tratta di combinare la conoscenza dalle due fonti in un’interpretazione che ha le caratteristiche di una teoria intuitiva sull’informazione. Questo è supportato da una serie di fattori affettivi e sociali, tra cui un’elevata autoefficacia e la fissazione di obiettivi intrinseci, la motivazione e la forza di volontà.

Le loro teorie estendono l’insegnamento. Sono intuitive nel senso che sono personali e includono possibilità o opzioni che lo studente non ha ancora provato. Parti della teoria possono essere sbagliate. Quando gli viene data l’opportunità di riflettere o di testarle sul campo, lo studente può convalidare la sua nuova conoscenza, modificarla o rifiutarla.

Marcus e Mike degli aneddoti precedenti si sono impegnati in questi processi. Così come Einstein, Churchill, Van Gogh e Christie.

 

Manifestazione di capacità speciali di apprendimento

Un profilo di apprendimento dotato si manifesta in molteplici modi. Molte delle informazioni a cui siamo esposti sono costituite da concetti che sono collegati e messi in sequenza intorno a un argomento o un tema. È formato usando convenzioni concordate. Può essere una narrazione scritta, un dipinto, una conversazione o una partita di calcio. Alcuni studenti esposti a parte di un testo ne deducono l’argomento e le idee successive – la loro teoria intuitiva su di esso.

Questi sono gli studenti verbalmente dotati. In classe deducono la direzione dell’insegnamento e danno l’impressione di essere in anticipo. Questo è ciò che ha fatto Mike quando ha esteso la sua conoscenza oltre ciò che le informazioni gli hanno insegnato.

 

Studenti dotati visivamente e spazialmente

Altri studenti pensano all’informazione didattica nel tempo e nello spazio. Usano immagini e deducono teorie intuitive che sono più laterali o creative. In classe le loro interpretazioni sono spesso inaspettate e possono mettere in discussione l’insegnamento.

Spesso non imparano bene le convenzioni accademiche o sociali. Sono più propensi a sfidare il pensiero convenzionale. Marcus ha fatto questo quando ha visualizzato gli slater con grandi “dita di scarabeo”.

 

Esprimere il dono degli studenti

Gli studenti dotati prosperano ed eccellono quando hanno l’opportunità di mostrare le loro interpretazioni avanzate inizialmente in formati che possono gestire, per esempio, in modo visivo e fisico. Possono poi imparare a usare modi più convenzionali come la scrittura.

Forme multimodali di comunicazione sono importanti per loro. Esempi includono disegnare immagini delle loro interpretazioni, recitare la loro comprensione e costruire modelli per rappresentare la loro comprensione. L’uso dei diagrammi da parte del famoso fisico Richard Feynman ne è un esempio.

Per gli studenti come Mike, un’adeguata offerta educativa formale semplicemente non esiste. Con lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, si spera che in futuro possano essere sviluppati curricoli e pratiche di insegnamento adattivi e creativi per quegli studenti le cui traiettorie di apprendimento sono lontane da quelle regolari.

 

Il problema del QI degli studenti dotati

L’identificazione tramite il QI è problematica per alcuni studenti dotati. Alcuni test del QI valutano una fascia ristretta di conoscenze culturalmente apprezzate. Spesso non valutano la capacità generale di apprendimento. Inoltre, gli insegnanti di solito non sono qualificati per interpretare le valutazioni del QI.

Un’ovvia alternativa è quella di fornire agli insegnanti e alle scuole gli strumenti per identificare e valutare l’apprendimento degli studenti in classe alla ricerca di indicazioni di apprendimento e pensiero dotati nelle loro molteplici forme. Per fare questo, i compiti di valutazione devono valutare la qualità, la maturità e la sofisticazione del pensiero e delle strategie di apprendimento degli studenti, la loro capacità di migliorare la conoscenza, e anche ciò che gli studenti effettivamente sanno o credono sia possibile su un argomento o un problema.

Le valutazioni in classe di solito non valutano questo. Sono progettate per testare quanto bene gli studenti hanno appreso l’insegnamento, non quale conoscenza aggiuntiva gli studenti hanno aggiunto ad esso.

Gli studenti dotati beneficiano di compiti aperti che permettono loro di mostrare ciò che sanno su un argomento o un problema. Tali compiti includono attività complesse di problem solving o sfide e compiti aperti.

 

Consigli per insegnanti e genitori

Gli insegnanti possono cercare prove dell’apprendimento dotato incoraggiando i loro studenti a condividere le loro teorie intuitive su un argomento e completando compiti aperti in cui estendono o applicano ciò che hanno imparato. Questo può includere la risoluzione di problemi più complessi.

Durante la comprensione della lettura, per esempio, gli insegnanti possono pianificare compiti che richiedono un pensiero di livello superiore, tra cui analisi, valutazione e sintesi. Gli insegnanti hanno bisogno di valutare l’apprendimento degli studenti in termini di misura in cui essi elaborano le informazioni dell’insegnamento.

I genitori sono spesso i primi a notare che i loro figli imparano più rapidamente, ricordano di più, fanno le cose in modo più avanzato o imparano diversamente dai loro compagni. La maggior parte degli educatori ha sentito un genitore dire: “Penso che mio figlio sia dotato”. E a volte il genitore ha ragione.

I genitori possono usare la tecnologia moderna per registrare casi specifici di alte prestazioni dei loro figli e condividerli con gli insegnanti. Queste registrazioni possono fornire prove utili in seguito per gli educatori e altri professionisti.

I genitori hanno anche un ruolo chiave nell’aiutare i loro figli a capire cosa significa imparare in modo diverso dai loro coetanei, a valorizzare le loro interpretazioni e i loro risultati e come possono interagire socialmente con i coetanei che possono operare in modo diverso.

Sono le teorie intuitive degli studenti sulle informazioni che portano a risultati creativi, di talento e a prodotti innovativi. Se un sistema educativo deve favorire la creatività e l’innovazione, gli insegnanti devono riconoscere e valorizzare queste teorie e aiutare questi studenti a convertirle in un talento. Gli insegnanti possono rispondere al sapere e all’apprendimento dotato nelle sue molteplici forme se sanno come si presenta in classe e hanno strumenti adeguati per identificarlo.

Ti interessa questo argomento?

Leggi anche:

7 segnali per riconoscere i bambini dotati

 

Articolo liberamente tradotto e adattato. Fonte: TheConversation.com

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>