Accedi

La Sicurezza della Relazione e del Contesto nel lavoro con i Bambini

Corso Ondemand

49,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 24/10/2022

Docenti:
Sandra Baita  

  • 4 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

668 visualizzazioni totali

I bambini e adolescenti che hanno subito situazioni di trauma interpersonale nei contesti di accudimento, sono ancora in situazione di dipendenza rispetto dei loro caregiver. I modelli terapeutici che hanno come obiettivo il guarimento delle condizioni post traumatiche e dissociative, propongono un trattamento in tre fasi, la prima delle quali ha come obiettivo principale la stabilizzazione dei pazienti. Nel lavoro con bambini e adolescenti il primo obiettivo di questa fase sarà la sicurezza dell’ambiente, e quindi l´interruzione della loro esposizione agli eventi traumatici interpersonali.

Successivamente a questo obiettivo il lavoro terapeutico incomincia con la valutazione e l’ulteriore lavoro con l’aspetto relazionale. La sicurezza relazionale si raggiunge in un rapporto di accudimento in cui i caregiver sono capaci di auto-regolarsi, di mentalizzare il bambino e di rispondere in modo sensibile ai suoi segni. Dato che il trauma interpersonale nasce nel contesto di un rapporto, sarà il rinforzo di questo rapporto – prima con i caregiver e contemporaneamente con il terapeuta – il primo obiettivo terapeutico, e quello che permetterà di raggiungere i successivi obiettivi.

Obiettivi formativi

Il partecipante acquisirà conoscenze e competenze utili a:

  • riconoscere le situazioni di insicurezza ambientale che bloccano il lavoro della psicoterapia.
  • elencare i componenti principali della sicurezza relazionale
  • descrivere strategie per rinforzare l’esperienza relazionale del bambino con il caregiver e con il terapeuta.
  • descrivere strategie per rinforzare l’esperienza di sicurezza relazionale del mondo interno del bambino con il caregiver e con il terapeuta

Contenuti formativi

  • Sicurezza dell’ambiente e relazionale
  • Che cosa blocca la sicurezza relazionale quando quella dell’ambiente é garantita?
  • Manifestazioni di mancanza di sicurezza nei bambini con trauma interpersonale e dissociazione
  • Le strategie controllanti come manifestazione della mancanza di sicurezza
  • Qualità delle relazioni di accudimento necessarie per rinforzare la sicurezza nel bambino
  • L’esperienza dissociata della sicurezza: come portare un senso di sicurezza nel mondo interno del bambino
La tua formazione non finisce qui!

Scopri il percorso di Alta Formazione, con esperte internazionali, per dotarti delle competenze e degli strumenti diagnostici, di concettualizzazione teoriche e dei protocolli terapeutici aggiornati, per la cura e la prevenzione del Trauma e dei Disturbi Dissociativi nei bambini e negli adolescenti:

Trauma dello Sviluppo e Dissociazione in Bambini e Adolescenti

 

Modalità di fruizione

Corsi Ondemand sono formati da videolezioni registrate. Una volta acquistato, lo troverai disponibile nella tua Area riservata e potrai seguirlo quante volte vorrai per 12 mesi dalla data di acquisto. Da desktop, da tablet, da smartphone.

Docenti

Sandra Baita

Sandra Baita

Sandra Baita, psicologa e psicoterapeuta, lavora da oltre 25 anni a Buenos Aires nell’ambito della cura ai bambini vittime di abusi, maltrattamenti e grave trascuratezza. Ha esposto il suo lavoro...
Vai al Profilo di Sandra Baita

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Sicurezza della Relazione e del Contesto nel lavoro con i Bambini”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Ondemand
Corso attivo dal giorno 24/10/2022
  • 4 ore di formazione
  • iscrizione a 49,00 €

    Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.