Accedi

Pensiero onirico e dimensione della mente in Psicoanalisi

Il webinar, partendo dalla rivista “Pensiero onirico e dimensione della mente in psicoanalisi“, edita da Alpes, sarà suddiviso in due parti: Inventare i sogni e Alfa-Gamma, riparare nel gruppo attraverso il sogno.

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 20/04/2023

Docenti:
Patrizia Brunori , Paola Tabarini , Diletta La Torre , Alpes Italia  

  • 1 ora di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

1.492 visualizzazioni totali

Il webinar, partendo dalla rivista “Pensiero onirico e dimensione della mente in psicoanalisi“, edita da Alpes, sarà suddiviso in due parti.

Inventare i sogni

Bion ha raccolto l’eredità freudiana, ha fatto della via regia una dimensione della mente in espansione ed ha rivoluzionato il significato del sognare. La vita onirica, quale modalità continua che si svolge di notte come di giorno, comprende il sogno notturno, la fantasia inconscia, il sogno da svegli, l’immaginazione e le rêverie, nel campo analitico si svolge con aperture potenzialmente infinite e diviene una sorgente di consapevolezza profonda. Il processo onirico è un processo creativo, è il teatro della generazione dei significati ed il mondo

confine sogno

esterno è privo di significato finché questo non viene generato nel sogno. (Meltzer,84). “Inventare il sogno” significa ritrovare il sogno del paziente nel nuovo sogno che si va costruendo dentro di noi e nello spazio analitico, uno spazio transizionale in senso ampio, un luogo ectopico. (Siracusano,1986).
La rêverie è uno spazio potenziale che noi riempiamo di immagini, come la musica è lo spazio tra le note. (Ogden, 1997).

Alfa-Gamma, riparare nel gruppo attraverso il sogno

Il presente lavoro, svolto in Ospedale con adolescenti /giovani adulti con malattia cronica, attraverso un’immersione diretta nella clinica, evidenzia come la funzione alfa (funzione di contenitore /trasformazione in pensiero di elementi sensoriali grezzi) propria di ciascun individuo, possa essere riattivata- riparata in seguito all’esperienza di malattia, attraverso il lavoro di gruppo, che in questo scritto viene evidenziato tramite il sogno.

La funzione gruppale (denominata da Corrao (1981) funzione gamma: la corrispettiva della funzione alfa nell’individuo) ha permesso al sogno di essere espresso, portato in parole ma principalmente “vissuto” attraverso la sua carica emotiva.

Lo scritto vuole inoltre porre l’attenzione su come il lavoro del gruppo dei curanti abbia la stessa funzione di contenimento per l’individuo attraverso  il lavoro effettuato all’unisono che  fornisce ai pazienti una “gamma reverìe” che aiuti a nutrire e riparare la funzione alfa del singolo, provata dalla malattia, al fine di poterla riattivare.

Il webinar è concepito come seconda parte del webinar I confini del sogno

Docenti


Patrizia Brunori

Patrizia Brunori è Socia Ordinaria  con funzioni di training dell’ IIPG (Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo), è Docente nella Scuola di Specializzazione in Psicoterapia, nella sede di...
Vai al Profilo di Patrizia Brunori

Paola Tabarini

Paola Tabarini, Psicologo, psicoterapeuta. Specializzata in Psicoanalisi di gruppo. Membro ordinario con funzioni di training dell’Istituto Italiano di Psicoanalisi di gruppo (IIPG). Dirigente...
Vai al Profilo di Paola Tabarini

Diletta La Torre

Diletta La Torre, psichiatra, già Prof. associata di Psichiatria e Psicoterapia presso l’Università di Messina, è psicoanalista ordinaria della Società psicoanalitica Italiana e dell’IPA e in...
Vai al Profilo di Diletta La Torre
alpes

Alpes Italia

Alpes Italia srl è una Casa Editrice che svolge un ruolo attivo nella comunicazione, avvalendosi della collaborazione di Autori prestigiosi, italiani e stranieri, che hanno riconosciuto nel suo...
Vai al Profilo di Alpes Italia

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pensiero onirico e dimensione della mente in Psicoanalisi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 20/04/2023
  • 1 ora di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.