L’Intervento Psicologico nella Scuola: una riflessione sul ruolo e la funzione della psicologia nel contesto scolastico

ottavia galiero
Ottavia Galiero è Psicologa - Psicoterapeuta di gruppo. Vice- Presidente Associazione CReTA Tessiture. Docente Formatore per docenti – psicologi (corsi post- universitari) – operatori sociali ... Leggi la Bio
intervento psicologico a scuola

Lavorare con la scuola e per la scuola rappresenta, oggi più che mai, per la professione psicologica, l’opportunità di contribuire allo sviluppo di un pensare ed agire a più livelli in tale contesto: lo psicologo, come consulente esterno, supporta alunni e docenti nel rapporto con il sistema scuola, imposta, o realizza in pima persona, le valutazioni per le difficoltà di apprendimento, favorisce il potenziamento della didattica inclusiva, offre sostegno alle dimensioni della genitorialità nelle varie fasi evolutive, dall’infanzia all’adolescenza.

 

Le competenze necessarie per lavorare come psicologi nelle scuole

Lavorare come psicologi nella scuola significa soprattutto costruire ponti con l’esterno, diventano infatti competenze necessarie:

  • saper fare rete con il territorio e gli attori sociali (terapeuti, logopedisti, specialisti, educatori, operatori, etc..) che partecipano al progetto educativo e/o terapeutico degli alunni
  • saper accogliere la domanda di consulenza delle famiglie per orientarle sul territorio in risposta all’emergere di bisogni specifici che necessitano di avviare percorsi di approfondimento diagnostico e/o terapeutico, come anche di supporto, ovvero tutoraggio specialistico, allo studio. (studio assistito pomeridiano, potenziamento).
  • saper orientare gli alunni (in fase di entrata e uscita dai cicli scolastici) ponendo quindi le basi per la costruzione di un progetto di vita.

 

Come si configura un intervento psicologico a scuola

L’intervento psicologico a scuola si configura pertanto come un intervento complesso che necessita, ancor di più oggi data la fase storica e l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, di mettere in campo un insieme di conoscenze e competenze che vanno al di là dell’idea di una psicologia “che cura”, ma che si fondino su una psicologia che “dialoga e costruisce” sistemi di lettura con e tra gli attori coinvolti: allievi, docenti, dirigenti, genitori, specialisti e figure facenti parte della cosiddetta comunità educante.

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

Lavorare nella scuola significa anche, come in tutti i contesti organizzativi, conoscere il linguaggio di riferimento del contesto, seguire i cambiamenti normativi ministeriali, saper dare linee di indirizzo ai docenti rispetto alle metodologie didattiche, conoscere la strutturazione dei cicli scolastici e le “regole” generali del mondo del lavoro, rispetto al tema dell’orientamento scolastico e professionale. Il percorso scolastico è attraversato da scelte e passaggi, più o meno consapevoli, entro cui lo psicologo può aver una funzione di rilievo sia per gli alunni che per i genitori, accompagnandoli a trovare i criteri per arrivare a formulare una scelta consapevole.

La psicologia svolge per la scuola la funzione di attivatore di pensieri, azioni, legami, connessioni e, a volte, “interviene” non per riparare  ciò che si è rotto e non funziona, ma per “inserire” un pensiero laddove qualcosa si “interrompe” nel percorso evolutivo, ma anche professionale dei docenti, e che necessita di essere supportato nel rintracciare risorse, motivazioni e strumenti utili per generare un nuovo possibile significato individuale e collettivo.

 

 

A cura di

Dott.ssa Valentina Cesarano

Dott.ssa Ottavia Galiero

Vuoi saperne di più su come progettare un intervento psicologico nel contesto scolastico?

▶️CLICCA QUI e scopri SUBITO il nostro nuovo corso: L’intervento psicologico a scuola

 

L’intervento psicologico a Scuola

One thought on “L’Intervento Psicologico nella Scuola: una riflessione sul ruolo e la funzione della psicologia nel contesto scolastico

  • FABIO SALVATI says:

    Buongiorno sono uno psicologo oramai in pensione e come scelta volontaria mi sono avvicinato al mondo della scuola ideando un mio laboratorio che possa contribuire a colmare il vuoto lasciato agli alunni per la situazione pandemica.
    Qualora ci fosse qualche motivo di interesse sono disponibile a eventuali chiarimenti. Grazie.
    Buona giornata Fabio Salvati

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>