Riflessioni sistemiche sull’infedeltà. Il tradimento nella seduta di coppia

Sono una Psicologa Clinica e Psicoterapeuta ad orientamento Sistemico Relazionale, lavoro qu... Leggi la Bio
tradimento

Tradimento e separazione

Il Tradimento è un evento moralmente disapprovato. Fino a poco tempo fa l’adulterio era motivo di addebito per colpa nelle separazioni coniugali, un vero e proprio marchio di errore da “far pagare” al responsabile.

Al giorno d’oggi non lo è più, almeno non in questi termini. Anche se nelle separazioni particolarmente conflittuali il tradimento rimane comunque un motivo che viene vigorosamente speso dagli avvocati diventando la principale ragione di accusa tra i separati. Oltretutto coinvolge spesso le rispettive famiglie d’origine.

La percentuale di separazioni che si avviano a causa di un tradimento è del 20-27%.  Un numero notevole se pensiamo alla vastità di motivi che possono influenzare o determinare la fine di un’unione.

Se invece volessimo provare ad identificare qual è la percentuale di persone che nell’arco di una relazione duratura tradiscono o hanno tradito il partner, avremmo non poche difficoltà, perché capite bene che il numero sarebbe tendenzialmente irrealistico vista la natura sotterranea del tema in questione.

Definizioni di tradimento

Oggigiorno non è così semplice definire cos’è un tradimento. Internet, il web e i social network hanno allargato enormemente le possibilità di conoscenza e di incontro, che sia fisico o virtuale, tra persone da un capo all’altro del mondo. In maniera propedeutica, quindi, sono cambiate le modalità di intendere l’adulterio.

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

Pertanto possiamo innanzitutto provare a fare una distinzione basilare sulle tipologie di tradimento considerando appunto la presenza di un contatto fisico (non necessariamente sessuale) o meno. Molte relazioni ufficiali si costruiscono sui chilometri di distanza tra i partner. Pertanto anche le relazioni clandestine o i semplici flirt possono consumarsi nei meandri delle chat segrete di Telegram o attraverso fugaci telefonate quotidiane.

Le forme di tradimento

Per alcuni il tradimento è solo quello fisico, definito dal coinvolgimento sessuale. Per altri invece può essere rappresentato da uno scambio di messaggi più o meno esplicito.

Per alcuni il tradimento è solo quello consumato con una persona con cui c’è un’intesa oltre la fisicità. Per altri basta uno sguardo verso un “Altro” generico che non sia “IO”.

Per alcuni il tradimento è scoprire che il partner pratica la masturbazione. Per altri è scoprire che si masturba pensando e desiderando qualcun altro diverso da “ME”. In questa categoria naturalmente rientrano coloro che non accettano la pornografia come stimolo della libido del proprio amante.

Per alcuni lo è il restare attivi sulle App di incontri, una sorta di processo alle intenzioni quindi che spesso è la base di numerosi conflitti. Per altri essere traditi può riferirsi all’incontro del proprio compagno/a con una persona di sesso opposto, ma non lo è ad esempio se l’atto è stato consumato con una persona dello stesso sesso (o comunque ciò ha un impatto diverso sulla coppia).

La variabile temporale nel tradimento

Se consideriamo la variabile “temporalità” possiamo ammettere che esistono tradimenti che si legano ad un momento di vita della coppia particolarmente critico, altri che invece seguono una certa serialità.

Un elemento importante da considerare, soprattutto nel nostro lavoro di psicologi della coppia, è il “quando è accaduto”. Un tradimento accaduto da poco potrebbe indicare una fase acuta di crisi. Se è avvenuto in un recente passato potrebbe stare segnalare invece una crisi conclamata. Se è molto indietro nel tempo potrebbe rappresentare un indice di cronicità della crisi e la presenza di un macigno irrisolto che spesso ricade con tutto il suo peso sulla quotidianità della coppia, come anche sull’intera famiglia qualora ci fossero dei figli.

Questo elenco di tipologie di tradimento, non del tutto completo ovviamente, ci dice che qualunque sia la concezione di infedeltà dei nostri pazienti, va lasciata loro la totale libertà di pensiero a riguardo. Il nostro compito è entrare nei significati di quei vissuti ed accompagnare traditore e tradito verso una lenta ridefinizione del loro rapporto.

Gli assiomi sul tradimento

1. L’infedeltà esiste da quando esiste il matrimonio.

È una sorta di sottinteso, di possibilità, che i partner hanno a disposizione proprio perché decidono di costruire un NOI. Tutto ciò che nasce e/o si costruisce porta con sé un implicito di rottura, di fine, di separazione.

“Prometto di esserti fedele sempre […] finché morte non ci separi” è la sfida per certi versi “contro natura” che l’uomo si impone nel momento più solenne in cui dichiara il suo impegno verso il coniuge davanti a testimoni.

2. L’importanza dei fattori socio-culturali.

Un altro assioma è che questo tema va inquadrato in una cornice di fattori socio-culturali. Sappiamo bene che il concetto di infedeltà in Italia è molto differente rispetto a quello dei Paesi Arabi ad esempio.

3. Tutti abbiamo sperimentato il tradimento.

Inoltre posso aggiungere che tutti noi abbiamo sperimentato il tradimento. Che sia stato subito o inflitto, o che sia stato desiderato, o ancora immaginato, tutti lo abbiamo accarezzato almeno una volta nella vita.

4. Il concetto di infedeltà è legato al concetto di coppia.

Ultimo assioma cita: il concetto di infedeltà è legato al nostro personale concetto di coppia. E su questo punto non si può che sottolineare l’importanza della totale libertà per chiunque di creare o ricreare un modello di coppia che abbia regole interne totalmente personali. Oltretutto queste regole sono state scritte anche grazie alle nostre precedenti esperienze di coppia, a partire dall’esperienza primordiale della coppia genitoriale, la quale generalmente si pone come primo esempio di relazione a due a cui assistiamo.

Lavorare il tradimento in un percorso psicologico di coppia

Qui voglio porre a te che leggi questa domanda:

Tu, da clinico, che pensiero hai sul tradimento?

Quindi anche che esperienza hai di infedeltà, come ti fa sentire questo tema?

Tuttavia nella mia esperienza clinica e nel mio personale modo di pensare il tradimento, si tratta di un segnale. Un lampeggiante acceso che racconta qualcosa di profondamente doloroso e inespresso della coppia. In quest’ottica scevra di pregiudizi legati a qualsiasi esperienza personale del clinico, questo avvenimento può trovare una collocazione di significato nel contesto e nel tempo della coppia. Solo in questo modo possono essere raccolte le motivazioni e tutte le espressioni di dolore al fine di tentare una ricostruzione, laddove richiesta, oppure accompagnare ad una separazione laddove necessaria.

Dott.ssa Ivana Siena

Ti interessa approfondire questo argomento?

Lo puoi fare tramite questo seminario gratuito:
Elementi di base dell’incontro clinico con la coppia

Oppure iscrivendoti a questo corso ondemand con il 50% di sconto!

Il colloquio psicologico con la coppia. Dal metodo alla pratica

Il colloquio psicologico con la coppia. Dal metodo alla pratica

Il corso ondemand di oltre 15 ore ha un costo di 127€
Per ottenere lo SCONTO DEL 50%, inserisci il codice coupon: 777-50
Fallo subito! Solo 30 coupon disponibili!

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>