Accedi

Mass media, Adolescenti e insoddisfazione corporea. Sul rischio di sviluppare Disturbi del comportamento alimentare

L’influenza dei mass media può portare gli adolescenti a interiorizzare modelli di bellezza fisica, con conseguente insoddisfazione per il proprio corpo quando non sono in grado di adattarsi a questi modelli.

Nella costante ricerca di un “corpo ideale”, gli adolescenti possono iniziare a sviluppare comportamenti a rischio per lo sviluppo di disturbi alimentari (ED).

L’oggetto di questo studio è stato quello di analizzare l’influenza dei mass media sull’insoddisfazione corporea (BD) e sulla ED negli adolescenti, confrontando i sessi. Abbiamo anche analizzato l’influenza della BD sul rischio di sviluppare comportamenti alimentari inadeguati, con rischio di ED, confrontando i sessi.

L’influenza dei mass media è associata a una maggiore probabilità che gli adolescenti presentino BD.

Un aumento della BD è associato ad un più alto rischio di sviluppare DE negli adolescenti di entrambi i sessi, ma è maggiore nelle ragazze che nei ragazzi.

L’immagine corporea

L’immagine corporea (BI) si riferisce alle percezioni, ai pensieri e ai sentimenti degli individui rispetto al proprio corpo. L’interiorizzazione degli ideali di bellezza porta gli individui a stimare la differenza tra il proprio corpo e questo ideale, innescando BD quando questo ideale non può essere raggiunto.

La BD tra gli adolescenti è un grave problema di salute pubblica perché genera una serie di condizioni dannose, come il benessere emotivo compromesso, la bassa autostima, i sintomi della depressione e l’alimentazione disordinata.

La BD colpisce gli adolescenti in modi diversi: i ragazzi tendono a subire pressioni socioculturali che li incoraggiano ad avere corpi più grandi e muscolosi, mentre le ragazze sono sotto pressione per avere un corpo magro o ultra-magro.

La pressione può provenire da genitori, amici, partner di appuntamenti o anche dai media, che sembrano esercitare una forte influenza sugli adolescenti.

 

I Mass Media

Alcuni fattori socioculturali possono contribuire allo sviluppo di comportamenti a rischio tra gli adolescenti.

La pressione sociale generata dai mass media di comunicazione (MM) propaga l’idea che sia necessario realizzare un “ideale di bellezza”, enfatizzando la magrezza per le donne e il corpo muscoloso per gli uomini.

I media diffondono un modello di bellezza che può essere difficile da raggiungere per molte persone; l’interiorizzazione di questo ideale di bellezza sembra svolgere un ruolo di mediazione tra la pressione socioculturale e lo sviluppo di BD.

Un’immagine distorta del “corpo ideale” associata a un sentimento di insoddisfazione con se stessi può portare a abitudini alimentari disordinate, compromettendo la salute degli adolescenti.

Un’elevata suscettibilità allo sviluppo di comportamenti alimentari inadeguati può essere correlata al tentativo di raggiungere un modello di bellezza promosso dal MM.

L’adolescenza è un periodo di vulnerabilità, soprattutto per le ragazze. Ciò può determinare un rischio maggiore di sviluppare DE quando gli adolescenti iniziano a concentrarsi sulla propria immagine corporea durante questa fase a seguito di cambiamenti legati alla pubertà, incluso un improvviso aumento di peso.

BD e ED possono essere determinati da diverse variabili e sono fortemente correlati alle norme sociali e culturali e al gruppo etnico; le cause degli ED in ogni popolazione devono quindi essere identificate.

I disturbi del comportamento alimentare (anoressia nervosa e bulimia nervosa) sono problemi di salute mentale che colpiscono individui di entrambi i sessi, ma principalmente giovani donne.

Un modo per identificare i fattori di rischio che possono portare alla BD o al rischio di sviluppare la DE, o per identificare l’interiorizzazione dei fattori socioculturali, è l’applicazione di strumenti di autovalutazione.

 

Valutare e Trattare i nuovi Disturbi Alimentari delLe Adolescenti

social-media-disturbi-comportamento-alimentare

 

Discussione

L’influenza dei media può portare gli adolescenti a interiorizzare gli ideali imposti dalla società come desiderabili per sé stessi, aumentando la probabilità che soffrano di BD e presentino comportamenti alimentari disordinati.

L’immagine corporea delle ragazze è significativamente più negativa quando sono sottoposte alla visualizzazione di immagini “magre” rispetto a quando visualizzano modelli “plus size” o altri tipi di immagine, suggerendo che le figure magre dei modelli della bellezza contribuisce a un’immagine di sé negativa.

I ragazzi sembrano meno suscettibili a percepire la pressione della presentazione di immagini idealizzate di uomini muscolosi, contribuendo a un livello inferiore di BD rispetto a quello che si riscontra nelle ragazze.

La preoccupazione per l’immagine corporea può iniziare all’inizio dell’adolescenza, aumentare durante quel periodo e diminuire nei giovani adulti, influenzando il benessere psicologico nelle diverse fasi della vita.

Il tipo e il grado del disturbo dell’immagine corporea varia con l’età, il gruppo etnico, i coetanei, la famiglia e le influenze socioculturali.

Le influenze socioculturali sono state considerate i fattori determinanti più forti per lo sviluppo di un disturbo dell’immagine corporea negativa e un predittore di ED a causa dell’accettazione dell ‘”ideale sottile” da parte degli adolescenti.

 

Le ragazze e i ragazzi influenzati dai mass media hanno da 7 a 8 volte più probabilità di presentare BD, dimostrando che l’immagine di sé può essere influenzata in entrambi i sessi da un’influenza negativa dei mass media.

 

Sebbene le ragazze presentino generalmente un BD maggiore rispetto ai ragazzi, va notato che MM e BMI erano variabili in entrambi i sessi, dimostrando che anche i ragazzi interiorizzano i messaggi dei media, sebbene in misura minore, che si riflettono in una maggiore insoddisfazione per il proprio corpo Immagine.

Gli studi attuali suggeriscono anche che l’esposizione ai media è correlata a una maggiore tendenza a iniziare comportamenti alimentari non salutari. DE, come AN e BN, sono problemi che colpiscono principalmente le giovani donne; diventano disturbi gravi, quasi sempre cronici, con alti livelli di mortalità e disfunzionalità.

Mentre i maschi sottopeso sembrano insoddisfatti del proprio corpo, le femmine sottopeso sembrano essere molto soddisfatte. Entrambi i sessi desiderano la perfezione fisica, ma sembra essere meno difficile aumentare di peso con l’esercizio vigoroso e l’allenamento con i pesi, e non solo con la dieta; mentre il raggiungimento dei modelli di bellezza femminile imposti dai media, di estrema magrezza, può indurre le ragazze a iniziare comportamenti alimentari inadeguati, aumentando il rischio di sviluppare DE.

Nel presente studio, BD era il principale predittore per lo sviluppo di ED in ragazzi e ragazze, confermando i risultati di studi precedenti.

L’adolescenza

L’adolescenza è un periodo in cui gli individui sono psicologicamente molto vulnerabili ed è importante fornire loro il supporto necessario per consentire lo sviluppo in adulti sani.

Occorre insegnare agli adolescenti a filtrare le informazioni che ricevono dai mass media per prevenire l’impatto negativo che i media possono avere.

Gli interventi nella letteratura che trattano i mass media mirano a migliorare la capacità degli individui di accedere, analizzare, valutare e creare media; sono raccomandati per sviluppare il pensiero critico con l’obiettivo di ridurre la vulnerabilità all’influenza negativa dei media.

Gli individui con un’immagine corporea positiva tendono a filtrare e rifiutare immagini irreali nei media per proteggere la propria immagine corporea.

Il presente studio mostra che l’influenza del MM è associata a una maggiore probabilità di presentare BD e sviluppare ED. L’influenza dei media aumenta le possibilità di BD e BD aumenta il rischio di DE.

Inoltre, notiamo che MM, BD, BMI e comportamenti alimentari inadeguati sono variabili correlate; MM e BMI sono predittori di BD, e BD a sua volta è un importante predittore del rischio di DE sia nelle ragazze che nei ragazzi.

Identificare i fattori di rischio per la DE è importante per orientare la creazione di programmi di prevenzione che supportino i bisogni specifici degli adolescenti, dando loro la capacità di pensare in modo critico alle informazioni che ricevono al fine di diminuire l’impatto causato dall’influenza negativa della massa media.

 

Conclusioni

L’influenza dei mass media è associata a una maggiore probabilità che gli adolescenti presentino BD. Un aumento della BD è associato ad un aumentato rischio di sviluppare ED negli adolescenti di entrambi i sessi, ma il rischio è maggiore nelle ragazze che nei ragazzi.

L’influenza dei media ha aumentato le possibilità di presenza di BD e BD ha aumentato il rischio di ED sia nei ragazzi che nelle ragazze. Inoltre, l’influenza MM e il BMI sono predittori di BD; e BD è un predittore del rischio di ED sia nei ragazzi che nelle ragazze.

 

Vuoi approfondire il trattamento dei disturbi alimentari negli adolescenti? Non perdere il corso in partenza a Febbraio 2023  “Valutare e Trattare i nuovi Disturbi Alimentari delLe Adolescenti” La Dr.ssa Elena Riva, socio fondatore dell’Istituto Minotauro di Milano, ti accompagnerà in un percorso formativo professionalizzante di 24 ore per acquisire strategie e competenze utili ad intervenire sui Disturbi del Comportamento Alimentare fra le adolescenti.

 

Fonte: Uchôa FNM, Uchôa NM, Daniele TMDC, Lustosa RP, Garrido ND, Deana NF, Aranha ÁCM, Alves N. Influence of the Mass Media and Body Dissatisfaction on the Risk in Adolescents of Developing Eating Disorders. Int J Environ Res Public Health. 2019 Apr 29;16(9):1508. doi: 10.3390/ijerph16091508. PMID: 31035441; PMCID: PMC6540021.

Corsi correlati

Corso Online
48 ECM
Certificazione TIST (Trauma-Informed Stabilization Treatment) Livello 01 – Ed.04
La live si terrà il 22 ottobre 2024
517€
o 172 € al mese a tasso 0.
Iscriviti al corso

Articoli correlati

Alimentazione
Comportamento Alimentare: come gli stimoli interni ed esterni influenzano le nostre decisioni alimentari
La scienza del comportamento alimentare va oltre gli stimoli della fame e coinvolge gli stimoli...
Adolescenti
Disturbi alimentari in Infanzia e Adolescenza
Il comportamento alimentare è definito come “risposte sequenziali o comportamentali associate...

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>