L’analisi immaginativa nell’era contemporanea

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 20/05/2021
(108 Recensioni dei clienti)
  • 2 ore di formazione
  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

4.216 visualizzazioni totali

Attingendo alle grandi intuizioni dei pensatori che nell’area psicoanalitica hanno esplorato i reconditi ambiti dell’esperienza umana, cercheremo di addentrarci nell’esplorazione di ciò che Freud ha descritto come “il più meraviglioso e misterioso di tutti gli strumenti umani, la mente umana” dal punto di vista della crescita relazionale così come appare nel lavoro teorico-clinico con l’Analisi Immaginativa.

L’analisi immaginativa nell’era contemporanea

L’Analisi Immaginativa propone la propria validità terapeutica metodologica con l’“ascolto del corpo” e l’“attivazione dell’immaginario”. In quanto entrambe sono costitutivi della “messa in scena interiore” devono essere esplorati, descritti e compresi preminentemente dal punto di vista della relazione analitica. Infatti il significato relazionale di tale metodo affonda le sue radici nelle disposizioni affettive ed emozionali e non solo cognitive del paziente. Ne consegue che tali disposizioni possono a loro volta esprimersi solo in un universo di relazioni umane. Il rischio non può essere pensato senza una fenomenologia dell’inafferrabile e dell’invisibile: è la vocazione del mistero che conduce l’uomo all’avventura della conoscenza.

L’Analisi Immaginativa pertanto si interroga sul senso di smarrimento, spaesamento, sradicamento che pervade tutti i membri della società contemporanea per cui cerca di approfondire i fattori di questo isolamento nei loro rapporti con le trasformazioni cruciali della società stessa; fattori che sembrano derivare dall’evoluzione velocissima della tecnica. Non va dimenticato l’angoscia che dal mese di marzo dello scorso anno si è incuneata nei recessi dell’animo umano sottoforma di comportamenti assurdi e contradditori a seguito di quello tsunami che è costituito dalla Sars Covid – 19.

 

Segui gli altri incontri del ciclo “L’utilizzo dell’Immaginario in Psicoterapia”

Docenti

micaela gianico

Micaela Gianico

Psicologa, Psicoterapeuta. Dall’anno 2014 docente di “Teoria e Metodologia dell’Analisi Immaginativa” presso la scuola “Analisi Immaginativa-Scuola Superiore di Specializzazione in...
Vai al Profilo di Micaela Gianico
clorinda salardi

CLORINDA SALARDI

Clorinda Salardi  Psicologa, Psicoterapeuta. Dall’anno 1985 docente e didatta della scuola “Analisi Immaginativa – Scuola Superiore di Specializzazione in Psicoterapia” di Cremona e Membro...
Vai al Profilo di CLORINDA SALARDI

109 recensioni per questo corso

  1. Lalla Vigliotti (proprietario verificato)

    Ottimo

  2. Pietro Mario Pedone

    Come ho avuto modo di scrivere nella chat, durante il webinar, l’incontro è stato molto interessante. Ho condiviso le conoscenze mediate.

  3. marco di girolamo (proprietario verificato)

    molto interessante!

  4. marco di girolamo (proprietario verificato)

    interessante!

  5. Giovanni Antonio Palaggi (proprietario verificato)

    La non buona qualità dell’audio ha richiesto uno sforzo particolare per apprezzare comunque gli spunti interessanti di questo approccio!

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 20/05/2021
  • 2 ore di formazione
  • Domande frequenti sul corso

    Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

    L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

    Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
    Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
    Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

    Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

    Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

    La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.