L’influenza del successo e delle esperienze sportive dei genitori sullo sviluppo dei figli

Autore: Sergio Costa
Sono uno psicologo di Roma specializzato nella psicologia dello sport, grazie a diversi Master e Corsi sulle tematiche dell'integrazione ... Leggi la Bio
esperienze sportive dei genitori

Le esperienze sportive dei genitori influenzano lo sviluppo dei figli?

Le convinzioni generali e specifiche di un genitore determinano i loro comportamenti con e nei confronti del proprio figlio, influenzando le convinzioni, i valori e i risultati del bambino stesso. Ad esempio, le percezioni dei genitori dell’importanza e dell’utilità della partecipazione allo sport sono positivamente correlate a:

  • la competenza sportiva percepita dai loro figli;
  • il valore che attribuiscono allo sport;
  • la loro effettiva partecipazione sportiva (Fredricks & Eccles, 2005, Xiang, McBride & Bruene, 2003).

Si teorizza che i genitori trasmettano le loro convinzioni e i valori ai figli attraverso il loro coinvolgimento (Fredricks & Eccles, 2004). Ad esempio, genitori che forniscono maggior coinvolgimento positivo hanno più probabilità di avere un impatto positivo sulle esperienze sportive dei loro figli. Mentre forme negative di coinvolgimento come pressioni eccessive, aspettative o critiche possono portare a esperienze sportive negative (Fraser-Thomas, Strachan e Jeffery -Tosoni, 2013), sebbene alcuni bambini possano anche utilizzarle come motivazione verso risultati sportivi positivi (Fraser-Thomas & Beasley, 2015).

Esperienze sportive dei genitori

Anche le precedenti esperienze sportive dei genitori possono influenzare le modalità del loro coinvolgimento (Knight, Dorsch, Osai, Haderlie e Sellars, 2016). La familiarità con la struttura e il contesto sportivo possono rendere più facile sostenere efficacemente i propri figli (Knight et al., 2016).

Infatti, attraverso la conoscenza e la competenza percepita dello sport, i genitori credono di essere più in grado di fornire feedback adeguati alle prestazioni (Holt, Tamminen, Black, Sehn e Wall, 2008), prendendo decisioni migliori sullo sviluppo per i propri figli e gestendo meglio i fattori di stress e le emozioni che ne derivano (Harwood & Knight, 2015; Knight et al., 2016). Sebbene i bambini in generale preferiscano che i genitori evitino questi comportamenti, sono disposti ad accettarli maggiormente da genitori che reputano avere alti livelli di conoscenza percepita (Knight, Boden e Holt, 2010; Knight, Neely e Holt, 2011).

Sblocca i tuoi 50 crediti ECM in omaggio con i corsi FCP con ECM

Lati negativi

Tuttavia, le esperienze sportive dei genitori non sono sempre un’influenza positiva. Infatti, si possono replicare comportamenti avuti durante le esperienze sportive dei genitori. Oppure mostrare comportamenti inappropriati nel desiderio che i figli ottengano ciò che non hanno ottenuto i genitori in passato (Knight et al., 2016).

Ad esempio, nell’esaminare l’abbandono sportivo tra nuotatori agonisti, Fraser-Thomas e colleghi (2008a; 2008b) hanno scoperto che molti attribuivano la loro decisione alla pressione imposta dai genitori che non avevano mai avuto simili opportunità nello sport. Inoltre, gli abbandoni avvenivano con maggiore probabilità quando si riscontravano esperienze sportive dei genitori, specialmente ad alto livello. Infatti in questo caso si sente una maggiore pressione e confronto, nonostante non vi fosse nessuna aspettativa o comportamento palese espresso dal genitore stesso.

 

Pensi che sia importante coinvolgere i genitori nell’esperienza sportiva del propri figli?

Vorresti capire come lavorare con i genitori creando degli incontri personalizzati?

Scopri e acquista il corso:

Il ruolo dei Genitori nel contesto sportivo e non solo. Uno strumento pratico per lavorarci al meglio

 

Sergio Costa

Psicologo dello Sport

PhD in Neuroscienze, Imaging e Scienze Cliniche

Preparatore Mentale FIT

https://www.sergiocostapsicologosport.com/

BIBLIOGRAFIA

Fraser-Thomas, J., Côté, J., & Deakin, J. (2008a). Examining adolescent sport dropout and prolonged engagement from a developmental perspective. Journal of Applied Sport Psychology, 20(3), 318-333.

Fraser-Thomas, J., Côté, J., & Deakin, J. (2008b). Understanding dropout and prolonged engagement in adolescent competitive sport. Psychology of Sport and Exercise, 9(1), 645-662.

Holt, N. L., Tamminen, K. A., Black, D. E., Sehn, Z. L., & Wall, M. P. (2008). Parental involvement in competitive youth sport settings. Psychology of Sport and Exercise, 9(5), 663-685.

Fredricks, J. A., & Eccles, J. S. (2004). Parental influences on youth involvement in sports. In M. R. Weiss (Ed.), Developmental sport and exercise psychology: A lifespan perspective (pp. 145-164). Morgantown, WV: Fitness Information Technology.

Fredricks, J. A., & Eccles, J. S. (2005). Family socialization, gender and sport motivation and involvement. Journal of Sport and Exercise Psychology, 27, 3-31.

Harwood, C. G., & Knight, C. J. (2015). Parenting in youth sport: A position paper on parenting expertise. Psychology of Sport and Exercise, 16, 24-35.

Holt, N. L., Tamminen, K. A., Black, D. E., Sehn, Z. L., & Wall, M. P. (2008). Parental involvement in competitive youth sport settings. Psychology of Sport and Exercise, 9(5), 663-685.

Knight, C. J., Boden, C. M., & Holt, N. L. (2010). Junior tennis players’ preferences for parental behaviors. Journal of Applied Sport Psychology, 22(4), 377-391.

Knight, C. J., Neely, K. C., & Holt, N. L. (2011). Parental behaviors in team sports: How do female athletes want parents to behave? Journal of Applied Sport Psychology, 23(1), 76-92.

Knight, C. J., Dorsch, T. E., Osai, K. V., Haderlie, K. L., & Sellars, P. A. (2016). Influences on parental involvement in youth sport. Sport, Exercise, and Performance Psychology, 5(2), 161-178.

Partecipa lasciando un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare questi tag HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>