Il Photo Language: dove fotografia e psicologia si incontrano

Corso Gratuito

0,00  IVA inclusa

Corso attivo dal giorno 18/02/2021
(169 Recensioni dei clienti)

Docenti:
Laura De Dilectis  

  • Accesso su dispositivo mobile
  •  Attestato di partecipazione

7.105 visualizzazioni totali

In questo seminario, ideato da Laura De Dilectis, cercheremo di esplorare i legami fra psicologia e arte, analizzando le possibilità di utilizzare quest’ultima nella pratica clinica e nella psicoterapia. Vedremo dall’altro lato, come la psicologia possa legarsi ai diversi ambiti artistici e scopriremo come questi si influenzano ed amalgamano a vicenda, nel loro tentativo di esplorare, rappresentare e vivere l’esperienza umana.

Gli incontri avranno durata di 1 ora e 45 minuti ciascuno, e saranno moderati e animati da Laura De Dilectis.

 

Terzo Incontro

Il photolangage ed altre tecniche: dove fotografia e psicologia si incontrano

“Tutte le vite sono, in un senso o nell’altro, delle vite mancate: l’arte è lì per soccorrere a queste mancanze. Se non ci fossero, l’arte non avrebbe più senso: non corrisponderebbe più a un bisogno.” Umberto saba a Elsa Morante.

In questo terzo incontro avremo modo di scoprire le diverse possibilità di utilizzo della fotografia nell’attività di cura, grazie alla presenza di Maria Clelia Zurlo e Chiara Glionna.

Uno scambio di esperienze e di tecniche che inizia un discorso sull’arte visiva, sicuramente non esaustivo.

 

Segui gli altri incontri del ciclo!

Relatori

ZurloMaria Clelia Zurlo, professore Ordinario di Psicologia Dinamica

Professore Ordinario di Psicologia Dinamica presso l’Università di Napoli Federico II,  membro dal 2005 del gruppo di ricerca internazionale sui dispositivi di gruppo e i gruppi a mediazione;  formatrice al metodo Photolangage®; autrice di MC Zurlo, Gruppi a mediazione. Dispositivi ed esperienze, Liguori, Napoli, 2017;

curatrice dell’edizione italiana del volume C. Vacheret, Foto, gruppo e cura psichica. Il Photolangage come metodo psicodinamico di mediazione nei gruppi, Liguori, Napoli, 2008.

 

 

 

 

Chiara Glionna Chiara Glionna, è una fotografa e collage artist nata a Milano nel 1998.

Racchiude i suoi progetti sotto il nome di “Garden of fragile things” in quanto nonostante trattino argomenti diversi indagando body shaming, femminismo, razzismo, tematiche inerenti alla comunità lgbt+ e tutto ciò che è socialmente importante, riguardano tutti la persona in quanto individuo che merita libertà e riconoscimento e secondo la sua idea solo attraverso la scoperta della fragilità che c’è in ognuno di noi possiamo scoprirci e riconoscerci realmente tutti uguali.

 

 

 

 

Docenti

Laura De Dilectis

Laura De Dilectis

Laura De Dilectis è una psicologa, ha un magazine online di psicologia e arte (www.humanwonder.org), attraverso il quale sensibilizza riguardo a temi psicologici e sociali. Sta conseguendo un master...
Vai al Profilo di Laura De Dilectis

170 recensioni per questo corso

  1. Alessia Fabi (proprietario verificato)

    .

  2. Christina Sanson

    Interessante e stimolante

  3. Interessante

  4. Carmen Fortunato (proprietario verificato)

    Molto interessante e attuale

  5. Benedetta Capitani (proprietario verificato)

    .

Carica altre recensioni
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corso Gratuito
Corso attivo dal giorno 18/02/2021

Domande frequenti sul corso

Le registrazioni dei corsi a cui ti sei iscritta/o sono elencati nella tua Area Riservata, a cui puoi accedere effettuando il login. Ciascun corso, gratuito e/o a pagamento, ti rimane accessibile per 12 mesi dalla data di registrazione, salvo differenti informazioni fornite nel programma.

L’eventuale presenza di crediti ECM, ed il relativo numero di crediti, viene indicata ad inizio pagina e nel box di iscrizione. Se presenti, all’interno del programma c’è un paragrafo “Crediti ECM” in cui poter visualizzare la data a partire dalla quale potrai effettuare il quiz ECM e la data massima entro cui riuscire a superarlo con successo. Tali informazioni e date sono riportate anche nel box di iscrizione.

Per calcolare le tempistiche di accreditamento bisogna far riferimento alla “Data di scadenza del Quiz ECM” indicata nello specifico corso di formazione, NON alla data in cui viene superato il Quiz ECM. La data di scadenza del Quiz ECM la trova indicata nella pagina del corso, sia nel box di iscrizione che nel paragrafo dedicati a Crediti ECM.
Ebbene, entro 90 giorni dalla data di scadenza del Quiz ECM dobbiamo comunicare i dati ad AGENAS. A sua volta AGENAS trasmetterà i dati al COGEAPS e solo a quel punto le risulteranno accreditati.
Mediamente, consigliamo quindi di calcolare circa 4 mesi dalla data di scadenza del Quiz ECM. Precisiamo, in ogni caso, che l’Attestato di acquisizione ECM del corso a cui ha partecipato, vale come certificazione dei crediti acquisiti.

Sì, il corso rilascia un attestato di partecipazione.

Tutti i corsi di FCP, con speaker internazionali, dispongono di traduzione in italiano. In particolare: i Corsi online e le Master Class dispongono di interpretariato simultaneo, i Corsi Ondemand dispongono di sottotitolazione e/o voice over in italiano, i Corsi residenziali – in-person – dispongono di interpretariato simultaneo o consecutivo. Tali informazioni vengono generalmente specificate sulla pagina di presentazione di ciascun corso.

La presenza di materiale extra dipende dal docente e dal corso specifico: solitamente ci sono pdf contenenti i power point del docente.