Accedi
donald winnicott

Donald Winnicott: un grande psicoanalista

Egli propose che la felicità e la soddisfazione del futuro della razza umana dipendeva in ultima analisi, non tanto da questioni politiche esterne, ma da qualcosa di molto vicino: dal modo in cui i genitori si prendono cure dei loro figli

Leggi tutto >
sonno bambino consulenza

Il sonno: una finestra sul mondo interno del bambino

L’area del sonno dei bambini è una finestra aperta sul mondo infantile in quanto il sonno nel periodo neonatale e nei primi anni di vita è molto fragile e quindi fortemente influenzato dalle persone che si prendono cura del bambino e dal clima emotivo del suo ambiente familiare.

Leggi tutto >

La consulenza nell’elaborazione del lutto familiare

Certi eventi cambiano radicalmente il sé dell’individuo: la famiglia, dopo la morte di una persona cara, deve far fronte oltre alla perdita stessa, anche ai cambiamenti individuali generati nei singoli membri (non si è più madri di…, ma si diventa l’essere stata madre di…, oppure l’essere stata figlia o moglie di…).

Leggi tutto >
essere genitori adottivi

Essere genitori adottivi: una sfida in un atto d’amore

Amore, è “lasciare andare”, rendere possibile “spiccare il volo”, sapendo che, c’è sempre qualcuno cui puoi fare ritorno, un nido in cui sostare. Così, un figlio sente di “appartenere” ad una famiglia, avverte crescere la fiducia in sé e verso la vita, rendendosi capace, a sua volta di donarla.

Leggi tutto >

Tocofobia… come affrontare il terrore del parto?

La tocofobia è stata classificata per la prima volta nella letteratura medica nel 2000 da Kristina Hofberg e Ian Brockington sul British Journal of Psychiatry. Lo studio è partito dall’osservazione del fatto che ci sono alcune donne che sono terrorizzate dalla nascita di un bambino fino ad arrivare ad evitarla nonostante abbiano il desiderio di diventare madri.

Leggi tutto >

I figli nella separazione

Nel momento storico attuale, dove l’incremento di separazioni e divorzi riflette uno scenario frammentato della famiglia, si osserva che nella maggior parte dei casi la rottura coniugale non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per la ricerca di un nuovo equilibrio in cui ancora rabbia, aggressività, frustrazione, senso di colpa circolano nel contesto relazionale con possibili conseguenze negative sui figli.

Leggi tutto >
Have no product in the cart!
0